Malpensa, via ai ricorsi contro il governo

Il botto di fine anno del governo atterra su Malpensa in anticipo e lascia sotto choc. Tra minacce di ricorsi, proteste, attacchi a Tommaso Padoa-Schioppa e a Prodi, si ritrovano tutti d’accordo. Da destra a sinistra. Insieme al sindaco, Letizia Moratti («decisione grave presa senza convocarci, il governo si assuma la responsabilità politica e chieda vincoli, come ha fatto l’Olanda per Klm»), anche Filippo Penati prende di mira Palazzo Chigi. «La decisione arriva senza aver consultato le istituzioni lombarde, che da tempo sollecitano un incontro» critica il presidente della Provincia. Va oltre Formigoni, annunciando ricorsi e azioni di opposizione. (...)