Malpensa e Linate, boom di passeggeri a luglio e agosto

Incremento del 7% nei due scali. Nel prossimo week-end previsti 105mila fra arrivi e partenze

Claudio De Carli

Passeggeri: più 7 per cento rispetto all’agosto del 2004. Già a luglio i dati segnalavano un incremento rispetto al medesimo periodo del 2004, con 2.858.464 passeggeri fra Linate e Malpensa e un bel più 5,5 in percentuale.
Il sistema aeroportuale milanese è in crescita nonostante tutto, è pur vero che gli ultimi drammi dell’aria sono avvenuti a prenotazioni ormai fatte, ma è altrettanto vero che le cifre sono in costante aumento. I milanesi, e non solo loro, continuano a volare, è una sindrome da studiare, poco dopo i fatti di Sharm el Sheikh molti volevano imbarcarsi ugualmente per quei luoghi di villeggiatura e si lamentavano con i tour operator che li dirottavano a Marsa Alam. Lo scorso week end e il prossimo, sono considerati quelli a maggior traffico, sabato sono previsti 99.647 passeggeri fra Linate e Malpensa, domenica 105.159 di cui 61.743 in arrivo, secondo fine settimana in controtendenza con la città che dovrebbe iniziare a ripopolarsi. Anche se naturalmente il rientro più massiccio è atteso per domenica 28 agosto. Le previsioni Sea aggiungono un altro dato: domenica sarà la giornata dei voli charter, proprio quelli sotto accusa dopo gli ultimi incidenti. Le compagnie di volo si ribellano a questo luogo comune e fanno bene: una distinzione deve essere fatta al più presto e chi acquista un pacchetto deve conoscere oltre all’albergo, anche la compagnia e l’aereo su cui volerà. Comunque questa domenica sono previsti circa 25.229 passeggeri charter e gli sbarchi saranno tutti a Malpensa Terminal 2.
In previsione del massiccio rientro, anche lo Shuttle che collega la Stazione Centrale all’aeroporto incrementerà la sua frequenza e farà otto corse in più rispetto al solito, con l’ultima tratta alle quattro del mattino.