Malpensa, fatto brillare un pacco sopetto

Nei bagni dello scalo aeroportuale lombardo della Malpensa è stato trovato un pacco sospetto che è stato fatto brillare dagli artificieri. Nel pacco non era contenuto alcun tipo di esplosivo. Polaria: "Fatto per sembrare una bomba"

Milano - Un pacco sospetto è stato fatto brillare nello scalo milanese di Malpensa. In base a quanto riferito dalla Sea, l’involucro sarebbe stato ritrovato nei pressi dell’area check-in per i voli a rischio. Secondo la polizia nel pacco non ci sarebbe stato materiale esplosivo.

Polaria: "Fatto per sembrare una bomba"
Quello ritrovato intorno alle 13 in un bagno di Malpensa e successivamente fatto brillare dagli artificieri con il getto potente di un cannoncino ad acqua, era "fatto per essere trovato e per assomigliare a un pacco bomba". A sostenerlo è il dirigente della Polaria di Malpensa, Giovanni Pepe. "Il pacco, di colore nero, confezionato con nastro adesivo da cui spuntavano una antennina e dei fili, grande 20 centimetri per dieci centimetri, era fatto per essere trovato e per assomigliare a un pacco bomba", ha osservato il dirigente della Polizia. Per questo sono state attivate le procedure d’allerta e sono stati fatti intervenire gli artificieri "uno di questi equipaggiato con uno scafandro" che ha portato il pacco fuori dal bagno dove si trovava e poi messo al centro della toilette per essere colpito dal getto "di un cannoncino ad acqua posizionato su un treppiedi nella sala" dell’area check 10 e 11, " una distanza di 10-15 metri dal pacco". Quest’ultimo, al cui interno "non c’era esplosivo è stato reso innocuo con una cannonata d’acqua che lo ha frantumato in pezzi piccolissimi che ora sono allo studio degli artificieri"

Allarme al check-in A lanciare l’allarme, intorno alle 13, è stato il personale che si occupa delle pulizie che, in uno dei vani del bagno uomini, ha trovato un pacco abbandonato di forma quadrata legato con del nastro adesivo nero. È subito intervenuta la polizia che ha transennato l’area davanti ai check-in 10 e 11 e quella sovrastante in attesa dell’arrivo degli artificieri che hanno fatto brillare l’oggetto. Il traffico aereo è sempre continuato regolarmente. L’unico inconveniente per i passeggeri è stata la temporanea chiusura dei due check-in. Ma i viaggiatori sono stati spostati agli sportelli vicini. Intorno alle 14 le aree transennate sono state riaperti con la sola esclusione di quella interessata direttamente dalle indagini.