Malpensa, salgono a 180 le rotte internazionali

Una città che si prepara ad accogliere milioni di visitatori per l’Expo non può non avere collegamenti adeguati e un aeroporto che la posizioni mettere al centro di una rete internazionale. Il sindaco ha sempre portato avanti con fermezza, sia a livello politico che economico, la battaglia a difesa di Malpensa, in occasione del dehubbing di Alitalia del marzo 2008. Anche quest’anno il Comune ha rinunciato ai dividendi Sea, la partecipata che gestisce gli scali cittadini, per convertirli in investimenti che ammontano a 1,4 miliardi complessivi fino al 2015.
A parlare sono i numeri appunto: Letizia Moratti, in questi giorni di fervente attività, ha incontrato anche il presidente di Sea Giuseppe Bonomi, per studiare il piano di rilancio dello scalo. Durante l’estate, infatti, dovrebbero atterrare anche nuovi vettori come Cathay Pacific, Norwegian Air Shuttle, Bulgarian Air. Da 169 rotte internazionali attuali - numero superiore addirittura al periodo precedente l’addio di Alitalia, che scese sotto il centiniao dall’aprile 2008 - entro dicembre salirà a 180. Il piano invernale di Sea prevede l’aumento delle frequenze dei collegamenti con gli Usa e lo sviluppo delle rotte asiatiche, a partire da Shanghai, e dell’Europa. Nonostante la crisi mondiale, nel febbraio 2009 la nascita di Lufthansa Italia, ha fatto registare nello scalo varesino, la maggiore crescita del gruppo in Europa. Anche Easy Jet ha rafforzato la propria presenza, portando a 350 le frequenze settimanali per 44 rotte internazionali. La crescita dell’aeroporto è preseguita nel 2010 con un aumento del traffico paasseggeri del 8,5% pari a 195mila passeggeri in più e del 43,1% in più in quello merci. Per rendere più accogliente e più confortevole lo scalo, Moratti e Bonomi hanno pensato di portare nei terminal piccole palestre, sale relax, centri massaggi e benessere. Presto atterrerà a Malpensa anche uno sportello turistico che fornirà ogni tipo di informazioni, dai trasporti agli alberghi, dalle moste alla mappe della città.