«Malpensa tradita», rivolta contro il governo

Sabrina Cottone

«Scegliere Fiumicino è un atto di clientelismo». Roberto Formigoni è scatenato contro le dichiarazioni (e i piani riservati) del vicepremier, Francesco Rutelli, che parlano di Malpensa come del «tallone d’Achille di Alitalia». Il governatore parla chiaro: «Scegliendo Fiumicino, abbandonano Malpensa e tutto il Nord. Il governo ha gettato la maschera». La ricetta dell’ex sindaco di Roma prevede soci asiatici e nuovi manager per Alitalia, ma nella sostanza si tradurrebbe nell’incoronare Fiumicino come hub (ovvero aeroporto di transito internazionale), con il trasferimento di numerosi voli da Milano verso la Capitale. (...)
SEGUE A PAGINA 48