Malpensa, il treno collegherà i Terminal 1 e 2

Presentato il progetto. L’allungamento del tratto ferroviario che adesso unisce Milano al T1, sarà di 3,4 chilometri  fino al T2 e comprenderà una nuova stazione ferroviaria, parcheggio multipiano e collegamento pedonale. <a title="Tunnel ferroviaro per l'area Cargo dell'aeroporto di Milano Malpensa" href="http://www.ilgiornale.it/economia/malpensa_tunnel_chilometro_sviluppare_... target="_blank"><strong>Inaugurato il tunnel ferroviario per sviluppare la Cargo City</strong></a>

L'aeroporto internazionale di Malpensa sarà sempre più vicino a Milano. E' stato infatti presentato il progetto preliminare dell'estensione del collegamento ferroviario tra il Terminal 1 e il Terminal 2. L’allungamento del tratto ferroviario che adesso unisce Milano al Terminal 1, sarà di 3,4 chilometri complessivi fino al Terminal 2 e comprenderà una nuova stazione ferroviaria, un parcheggio multipiano e un collegamento pedonale.

Si tratta di un opera infrastrutturale che migliorerà la connettività tra il capoluogo lombardo e il Terminal 2 di Malpensa, scelto dalla compagnia aerea Easy Jet come principale base operativa in Europa continentale. Il T2 entrerà così a far parte di un network di collegamento intermodale "aria e ferro", allargando il servizio di accessibilità dello scalo anche ai passeggeri dei voli  "low cost".

E' la prima fase di un progetto che in futuro permetterà di collegarsi con la linea del Sempione, con il nuovo Gottardo via Varese-Arcisate Stabio e Gallarate. L'infrastruttura avrà anche una ricaduta positiva per l'ambiente perché contribuirà a ridurre il traffico automobilistico. Per questi motivi è stata giudicato di grande interesse dalla Comunità Europea che ha deciso di finanziare il 50% del progetto definitivo il cui valore è stimato in 2,6 milioni di euro.

"Ogni progetto che garantisce miglioramenti per l'aeroporto di Malpensa è un passo avanti nel futuro, per essere pronti a confrontarci con le sfide degli altri Paesi - spiega Giuseppe Bonomi, rresidente di Sea - e per stare al passo coi più evoluti scali europei nell'integrazione con altre modalità di trasporto in particolare con le ferrovie".

"Il gruppo Fnm, che già nel '99 aveva contribuito alla nascita di Malpensa con la realizzazione del collegamento ferroviario, grazie anche al finanziamento comunitario ottenuto, sta sviluppando, in collaborazione con Sea e su impulso della Regione Lombardia, questa progettazione fondamentale per il completamento funzionale dell'aeroporto", aggiunge Norberto Achille, presidente del gruppo Fnm.

"L’aeroporto di Malpensa, per svilupparsi e configurarsi come punto di riferimento per il traffico di passeggeri e merci, ha bisogno di infrastrutture interne e esterne: di grandi vie d’accesso all’aeroporto, ma anche di una rete di collegamenti d’area – spiega l’assessore alle Infrastrutture e mobilità della Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo – .Per questo, come Regione siamo impegnati, anche in prospettiva dei grandi appuntamenti che ospiterà il nostro territorio, a potenziare come già fatto in questi anni, il quadro infrastrutturale e il sistema della mobilità che non riguarda solo l’infrastruttura aeroportuale e le grandi vie di accesso allo scalo, ma anche la rete di supporto al sistema urbano dell’area di Malpensa. Il completamento delle infrastrutture di accesso è una prerogativa fondamentale, grazie all’utilizzo di diversi mezzi di trasporto sia privato (nuove autostrade e strade come Pedemontana, Tem e Brebemi) che pubblico (come il potenziamento del servizio ferroviario e di car sharing)".

La stazione ferroviaria sarà un importante nodo di interscambio con il territorio. Sarà costituita da una piattaforma su un unico livello a circa 10 metri di profondità e da un mezzanino a circa tre metri sotto il livello del suolo. Al di sopra si troverà un parcheggio su due piani per un totale di oltre 1000 posti auto. Inoltre, si svilupperà un collegamento pedonale coperto con un telaio in acciaio e vetro che dalla stazione ferroviaria si estenderà fino al Terminal. Gli stessi elementi architettonici saranno impiegati in altre parti della stazione e saranno integrati nella facciata del terminal per ottenere un'armonica impressione visiva. La stazione, nel territorio del comune di Somma Lombardo, potrà servire con nuovi collegamenti gli abitanti di un'area ben più estesa intorno all'aeroporto. La stima dei costi preliminari che includono i 3,4 chilometri di collegamento ferroviario, la stazione ferroviaria e il parcheggio multipiano sempre al Terminal 2 è pari a 140 milioni di euro.