Maltempo, 5 regioni in emergenza

Oltre al Veneto anche Friuli Venezia-Giulia, Liguria, Toscana e Calabria potranno contare sul provvedimento Subito venti milioni per i primi interventi. Ma Zaia avverte: "Serve un miliardo e abbiamo bisogno di tutti"

Emergenza. Il Veneto è in ginocchio e non c’è più tempo da perdere. Per que­sto il Consiglio dei ministri ha dichiarato lo stato di emergenza per la regione go­vernata da Luca Zaia, ma anche per Friu­li- Venezia Giulia, Liguria e Calabria, nonchè per le Province di Lucca e Massa-Carrara. Il primo stanziamento per le ini­ziative di massima urgenza è di 20 milio­ni di euro. Poi arriverà il grosso. «Siamo di fronte ad una situazione di estrema gravità - spiega Zaia - con 3 morti, più di 3 mila sfollati, 500mila persone colpite in diverso modo, 131 Comuni interessati, con gravi danni alle arginature, alle stra­de, alle case dei cittadini ed alle aziende: e purtroppo possiamo anche conferma­re che le stime dei danni sono di almeno un miliardo di euro». Per non dire degli animali. Oltre 150mila sono annegati. Più di centomila tacchini, ventimila pol­li, cinquemila conigli e centinaia di maia­li e mucche. Migliaia di ettari di terreno restano ancora sott’acqua e sono andati persi interi raccolti di tabacco, compro­messe le coltivazioni di ortaggi e distrut­te serre e fungaie. Bertolaso nel fare il punto della situa­zione ha ricordato il massiccio impiego dei Vigili del fuoco, del Genio militare e delle altre Forze e dell’ordine, dei volon­tari e delle colonne mobili regionali, per un totale di circa 10 mila unità, confluite in particolare nelle province di Verona, Vicenza e Padova. «Ringrazio il Governo per la celerità e la sensibilita dimostrata nell’assumere una decisione importan­te rispetto al disastro che ha colpito la nostra regione - è ancora Zaia che parla ­siamo però solo all’inizio di un grande e non facile percorso per riportare alla nor­malità i territori devastati dall’alluvio­ne ». La Regione Veneto ha attivato un conto corrente presso Unicredit Banca nel quale chiunque lo volesse può versa­re contributi. Le coordinate bancarie so­no: codice IBAN: IT 62 D 02008 02017 000101116078. «Lancio un grido di ap­pello a tutti i cittadini volenterosi - ag­giunge Zaia - che magari ricordano un qualche aiuto avuto dal Veneto in tutti questi anni. Per ora abbiamo già avuto alcune risposte positive dalle banche». La Lega Nord ha presentato alla Camera una mozione che impegna il Governo «a stanziare con la massima urgenza le ri­sorse necessarie a sostegno dei territori del Nord-Est». Per garantirle ieri sui luo­ghi alluvionati c’era il ministro del Lavo­ro Maurizio Sacconi.