Maltempo, freddo e neve al Nord: disagi sull'A1

Il maltempo
investe la penisola
facendo scendere bruscamente le temperature. La neve è caduta a Milano, Torino e Venezia (<strong><a href="/fotogallery.pic1?ID=836">guarda le immagini</a></strong>). Vento e pioggia al Sud. La situazione sulla rete viaria autostradale del Centro-Nord Italia è tornata alla normalità

Milano - È tornata alla regolarità la situazione sulla rete viaria autostradale del Centro-Nord d’Italia, resa difficile nella mattinata odierna a causa delle forti nevicate. Il centro di coordinamento nazionale in materia di viabilità, comunica la cessazione della fase di criticità. Attualmente si registra una leggera nevicata sull’A/23 Palmanova-Tarvisio nel tratto Pontebba-confine di Stato, ma che non determina difficoltà per i veicoli in transito. La perturbazione nelle prossime ore interesserà il Centro-Sud con piogge e temporali e nevicate sui rilievi, mentre al Nord sono previste temperature rigide e possibili gelate.

Disagi per gli automobilisti L’ondata di maltempo che si è abbattuta sulle regioni del centro nord della Penisola ha provocato disagi soprattutto per gli automobilisti. Neve a Torino, Milano, sulla pianura padana e a Venezia. Le difficoltà maggiori si sono registrate sulle autostrade e sulle strade a lunga percorrenza. Il tratto Firenze-Bologna dell’A1 alle 8.50 è stato chiuso al traffico in ambedue i sensi di marcia per consentire la pulizia del manto stradale dalla neve. Tra il casello di Barberino e la stazione di Aglio si è verificato un blocco temporaneo della circolazione, causato da circa duemila mezzi in avaria o messi di traverso. Sono entrati in azione 65 mezzi antineve della società Autostrade, 18 pattuglie della polizia stradale e 8 squadre della protezione civile della Provincia di Firenze per distribuire bevande calde agli automobilisti rimasti fermi. Il traffico ha ripreso a circolare intorno alle ore 11,45 con la riapertura del casello di Firenze Nord che ha consentito l’ingresso in autostrada di tutti i mezzi, anche pesanti, con un filtraggio di 500 veicoli l’ora. Disagi anche in A23 all’altezza del confine di stato, in A13 tra Padova e Terme Euganee ed in A27 tra Vittorio Veneto e Belluno. Precipitazioni di minore intensità stanno interessando anche l’Autostrada del sole tra Piacenza e Modena, l’A13 tra Villa Marzana e Terme Euganee, l’A27 tra Treviso e Vittorio Veneto, l’A26 tra Casale Monferrato e Masone e l’A4 tra Milano e Brescia.

Strade percorribili "Nonostante l’intensa precipitazione - si legge in una nota - , il piano operativo eseguito da Autostrade per l’Italia e Polizia Stradale permette di mantenere percorribili le tratte interessate dal maltempo". La società raccomanda di non mettersi in marcia nelle tratte più critiche se non è strettamente indispensabile, in quanto i tempi di percorrenza potrebbero essere molto elevati. Sulla E/45 è stato chiuso il tratto tra Sansepolcro (Arezzo) ed il Verghereto (Forlì) per consentire la rimozione di alcuni mezzi pesanti bloccati. Fiocchi di neve sono caduti anche nel foggiano, senza però provocare problemi. I collegamenti marittimi con le isole minori della Sicilia sono stati pressochè ripristinati, dopo i disagi dei giorni scorsi. Regolari le rotte per Lampedusa, Linosa, Pantelleria, Ustica e le Eolie, anche se il mare resta abbastanza mosso.