Maltempo, Genova in ginocchioSei vittime: due sono bambini

Da ieri sera è scattato il massimo grado di allerta sulla Liguria: un violento nubifragio si è abbattuto sul capoluogo ligure e sulle aree limitrofe. E' esondato il Bisagno: <strong><a href="/video/genova_piena_fiume/id=genova_busalla" target="_blank">guarda il video</a></strong>. Gli automobilisti sui tetti per sfuggire all'acqua. La Protezione cibile ai cittadini: "Salite sui piani alti delle vostre case". Evacuate le scuole a Recco, Camoglie e nel capoluogo: domani niente lezioni. I treni sono in tilt, autostrada A12 chiusa per diverse ore. <a href="http://www.ilgiornale.it/meteo/index.pic1" target="_blank"><strong>Segui le previsioni del tempo</strong></a>. Mandateci le vostre foto: <a href="mailto:segnala@ilgiornale.it"><strong>segnala@ilgiornale.it</strong></a>. Il Cav pronto a firmare il decreto per la nomina del commissario delegato. Rinviata la partita Genoa-Inter di domenica

Torna la paura a Liguria. E questa volta la furia del maltempo colpisce Genova. Gli automobilisti sui tetti delle auto (guarda la gallery) per sfuggire dall'esondaszione del Bisagno (guarda la gallery - guarda il video). Il torrente Ferreggiano si porta via le auto e una edicola. La prefettura di Genova ha rettificato il numero delle vittime dell’alluvione, che sono sei e non sette come era stato comunicato in un primo momento. In seguito alla segnalazione fatta dal Corriere Mercantile, le forze dell’ordine hanno infatti appurato che S.C., il giovane di 21 anni che era stato dato per morto, è vivo e sta bene.

Nel frattempo la Protezione civile continua a ripetere ai cittadini di "salire sui tetti più alti delle case". Almeno tre le persone disperse. A pochi giorni dal violento nubifragio che aveva distrutto le Cinque Terre, su Genova si è abbattuta una alluvione che ha fatto esondare il Bisagno e i suoi torrenti inondando completamente il capoluogo ligure (guarda il video). Il sindaco di Genova, Marta Vincenzi, scansa subito le polemiche parlando di "tragedia assolutamente imprevedibile in questa forma".

Da ieri sera era scattato il massimo grado di allerta sulla Liguria. Subito dopo poche ore che l'alluvione ha iniziato ad abbattersi su Genova, è stato recuperato il cadavere di una donna in via Fereggiano (guarda il video). La donna è rimasta schiacciata dalle auto travolte dalla piena del torrente. In tutto sono sei i morti accertati: tra le vittime anche una bambina di pochi mesi. I vigili del fuoco che hanno recuperato i cinque corpi, tutti in via Fereggiano. Tra le vittime c'è una mamma, una 28enne albanese morta insieme alla figlia di un anno. Nelle strade di Genova è scoppiato il panico (guarda il video choc).

Tutta la zona di San Fruttuoso è sotto oltre 40 centimetri d’acqua: in corso Sardegna si sono accatastati auto e cassonetti. E ancora: corso Gastaldi e via Tolemaide sono state chiuse al traffico. Il Comune parla di situazione "gravissima". Si raccomanda la "massima prudenza" ai cittadini che anche la Protezione civile invita a "non uscire di casa, salire ai piani alti degli edifici, chiudere negozi e non prendere la macchina per nessun motivo". Già in tarda mattinata, infatti, sono stati dirottati i voli dall'aeroporto Colombo, il traffico ferroviario è andato in tilt e l'autostrada A12 è stata chiusa per evitare incidenti.

Per quanto allagata, alla stazione Brignole è stato predisposto un treno sul binario uno come rifugio di emergenza per i cittadini (guarda la gallery). Tutta la zona attorno alla stazione è, infatti, allagata. Nella stessa situazione anche la stazione di Genova Nervi. Per quanto riguarda le scuole, il Comune ha assicurato che la situazione è sotto controllo, anche se è stato rinnovato l’appello ai genitori a non andare a prendere i ragazzi. In via Romana di Quarto una famiglia è rimasta bloccata sul tetto della propria abitazione: i vigili del Fuoco (guarda la gallery) stanno tentando il recupero in elicottero, ma le operazioni risultano difficili. Oltre al fiume Bisagno, sono esondati anche i torrenti Fereggiano e Sturle.

Sul fronte della politica il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha fatto sapere che firmerà nelle prossime ore il decreto per la dichiarazione "dell’eccezionale rischio di compromissione degli interessi primari" in conseguenza del maltempo che sta interessando il Nord Ovest del Paese. Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli sarà commissario delegato per l’adozione di ogni indispensabile provvedimento sul territorio interessato dall’eccezionale maltempo. Il suo obiettivo sarà quello di "assicurare ogni forma di assistenza e di tutela degli interessi pubblici primari delle popolazioni interessate, nonché di ogni misura idonea alla salvaguardia delle vite umane".

Altre zone del Levante registrano punti critici. Decine di persone hanno telefonato ai vigili del fuoco e alla polizia municipale: nel giro di pochi minuti sono andati in tilt i centralini. Si è registrato anche traffico rallentato sulle autostrade: i principali problemi sono stati segnalati sulla A7 Genova-Milano all’altezza del casello di Bolzaneto. Anche i treni vanno a rilento e forti problemi vengono registrato nel Tigullio: la pioggia ha, infatti, fatto ingrossare il torrente Recco costringendo il Comune ad evacuare gli asili. Diversi allagamenti si registrano inoltre a Camogli e a Nervi. Paura anche per Rapallo, dove nel primo pomeriggio verrà alzato il ponte mobile sul torrente Boate. "Le piogge ora già in atto sono destinate nelle prossime ore ad una brusca intensificazione - ha spiegato il meteorologo di 3bmeteo Sergio Brivio - il clou delle precipitazioni si avrà tra domani e domenica sera, poi lenta attenuazione delle piogge, che pur tuttavia resteranno sempre presenti fino a martedì, aggravando ulteriormente la situazione".

Dopo una mattinata di fitte piogge, nel primo pomeriggio sono state registrate frane a Bavari e a San Desiderio, due frazioni nell’entroterra genovese. In realtà, in tutto l'entroterra, la situazione è critica per le forti piogge e l’esondazione di fiumi e torrenti. "Da ponte Fleming fino alla Foce, chiudere tutti i negozi e locali ai pian terreno e interrati - ha ribadito le istituzioniai cittadini - la gente salga ai piani alti".

(Il comune di Genova ha attivato un Numero verde per le emergenze: 800-177797)