Maltempo, neve al Nord Liguria sotto la pioggia: chiusi valichi con Francia

Prosegue l’ondata di maltempo. Flagellata dalle piogge
la Liguria: chiusi il tratto autostradale della A7
Genova-Serravalle e il valico con la Francia. Isolato il porto
di Sestri Levante. Irraggiungibili due paesi nel Bergamasco

Milano - Prosegue l’ondata di maltempo soprattutto al centro nord. Sull’arco alpino continua a nevicare. Al momento nevica in Veneto, Lombardia, e Valle d’Aosta. Una frana isola il porto di Sestri Levante, mentre nel Bergamasco le slavine hanno reso irraggiungibili due paesi, Ludrigno e Valleve. Flagellata dalle piogge la Liguria dove sono stati chiusi il tratto autostradale della A7 Genova-Serravalle e il valico con la Francia.

Lombardia sotto la neve In particolare, in Lombardia, forti nevicate tra Colico e Chiavenna: chiusa la strada statale 36 del Lago di Como e dello Spluga, dal km 133 al km 137, in provincia di Sondrio, per pericolo slavine. È isolato il comune di Madesimo. Chiusa per frana la strada statale 340 Regina, al km 7,400: i veicoli in transito sono deviati sulla viabilità alternativa. In Piemonte, chiusa la statale 21 Della Maddalena tra il km 53 e il km 59 per pericolo slavine. È stata riaperta al traffico, invece, la strada statale 24 del Monginevro. In Calabria, prosegue il lavoro del personale Anas, in collaborazione con la protezione civile e i vigili del fuoco per monitorare e ripristinare tutte le zone a rischio frane. Presso la Prefettura di Cosenza è attiva 24 ore su 24 l'unità di crisi per un costante monitoraggio della viabilità interna e dell’autostrada A3 in collaborazione con Anas, polizia stradale, carabinieri e vigili del fuoco. In Sardegna, questa mattina è prevista una manifestazione che bloccherà il transito sulla strada statale 131, al bivio Cossoìne, in provincia di Sassari.

Frane e slavine nel Bergamasco Una serie di slavine si sono staccate questa mattinadalla montagna a Valbondione, in alta Valle Seriana. Decine di persone residenti nelle frazioni di Fiume Nero, Dossi e Gavazzo sono state sgomberate per il pericolo che altre frane possano nelle prossime ore ostruire strade e isolare abitazioni. La situazione è particolarmente critica nel centro della frazione di Fiume Nero, dove parte della frana è precipitata nel fiume Serio, ostruendo quasi del tutto il corso d’acqua nel quale si sono riversati parecchi metri cubi di detriti e vegetazione. Sul posto stanno operando i tecnici di Comune e Provincia, della Protezione civile e i vigili del fuoco. Attualmente un canale di derivazione dell’Enel a monte della frana sta smaltendo l’acqua del Serio che scende dalla montagna. Da questa mattina almeno un centinaio di persone sono state sgomberate, tra loro ci sono anche anziani e disabili, che sono stati soccorsi in ambulanza e portati in luoghi più sicuri. E ora in corso un vertice in Comune per fronteggiare l’emergenza.

Chiusa la A7 Chiusa al traffico la A7 Genova-Serravalle nel tratto compreso tra Bolzaneto e Vignole, in direzione di Milano, per verifiche tecniche a seguito di uno smottamento del terreno dovuto alle abbondanti piogge che interessano la zona. Sul posto, dove non si registrano disagi al traffico, sono all’opera i tecnici di Autostrade per l’Italia e la polizia stradale. Per chi è diretto a Milano è obbligatoria l’uscita Bolzaneto con rientro a Vignole dopo aver percorso la viabilità ordinaria, mentre per i veicoli pesanti è obbligatorio percorrere la A26 Genova Voltri-Gravellona Toce.

Chiuso il valico con la Francia La vecchia statale Aurelia che collega l’Italia alla Francia attraverso il valico di Ponte San Luigi è stata chiusa la scorsa notte, a scopo precauzionale, all’altezza della Mortola, a causa di un masso di alcune tonnellate che minaccia di abbattersi sulla strada. Oggi saranno effettuati alcuni sopralluoghi per verificare la consistenza del macigno, in un luogo dove, tra l’altro, sono cadute numerose pietre per via delle abbondanti piogge degli ultimi giorni. La Francia è comunque raggiungibile attraverso il valico di Ponte San Ludovico, che costeggia il mare e l’Autostrada. Diversi, nel corso della notte, gli interventi dei vigili del fuoco dei distaccamenti di Ventimiglia e Sanremo per altri piccoli smottamenti, sopralluoghi per frane, caduta pietre e rocce pericolanti. Nella città di confine, oltre che a Mortola, sono intervenuti anche in frazione Latte per un movimento franoso in corso. A Sanremo, intorno alle 2, i pompieri hanno effettuato un sopralluogo statico a Bussana e questa mattina alle 7, lungo la strada consorziale, tra valle Armea e Poggio, sono intervenuti per il crollo di un muro.

Isolato il porto di Sestri Levante Un ampio fronte di costone si è staccato dal promontorio dei Castelli a Sestri Levante (Genova) ed ha ostruito completamente la strada che conduce al porto cittadino. La frana, fortunatamente, non ha coinvolto nè persone nè mezzi ma ha invaso via Pilade Queriolo. Sul posto stanno lavorando i tecnici del comune ligure per la rimozione di fango, terra e pietre: al momento non è preventivabile la riapertura della strada e i tecnici stanno attendendo anche di poter analizzare il movimento franoso e verificare la stabilità del pendio dove si è staccata la frana. Lo stato di allerta meteo della Protezione civile prosegue fino alla mezzanotte di oggi.