Maltempo: tornano freddo, neve e pioggia Frana isola Sauris

Dopo qualche giorno di sole, torna il maltempo
sull'Italia: da oggi si prevede un brusco abbassamento
delle temperature su buona parte della penisola, venti molto
forti e nevicate sul centro-nord anche in pianura. Isolata località turistica in Friuli<br />

Roma - Dopo qualche giorno di sole, torna il maltempo sull'Italia: da oggi brusco abbassamento delle temperature su buona parte della penisola, venti molto forti e nevicate sul centro-nord anche in pianura. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un allerta meteo a partire dal questo pomeriggio: la perturbazione proveniente dall'Europa dell'est porterà aria polare facendo scendere soprattutto le temperature massime.

Gli esperti prevedono in particolare nevicate deboli o localmente moderate, a partire dai 700 metri, sulle regioni centrali e settentrionali, ma con una quota neve che, nel corso delle ore, potrà scendere in pianura al nord e a livelli collinari sulle regioni centrali. Sull'Appennino meridionale invece le precipitazioni nevose si registreranno prima al di sopra dei 900 metri e successivamente scenderanno fino ai 600 sull'Adriatico. Piogge e temporali che localmente potranno essere anche molto intensi sono invece attesi sulla Sardegna, mentre i venti forti interesseranno prima il nord est e successivamente le regioni centro meridionali. Previste anche mareggiate.

La sala situazione Italia del Dipartimento segue  l'evolversi della situazione in stretto contatto con le prefetture e con le strutture locali di protezione civile, nonché pubblicando sul sito i bollettini di vigilanza meteorologica e fornendo tutti gli aggiornamenti disponibili.

Friuli, Sauris isolata da una frana Sauris (Udine), località turistica della Carnia, è da ieri sera isolata a causa di una frana - settanta metri il fronte - che ha interrotto la provinciale del Lumiei. Sul posto sono intervenuti tecnici della Protezione civile del Friuli Venezia Giulia, Vigili del fuoco e Carabinieri che hanno provveduto a deviare il traffico. L'evento franoso potrebbe proseguire nelle prossime ore a causa dell'instabilità del tratto roccioso sovrastante la località interessata. Al momento non sono state segnalati danni a cose e persone. Solo domani la Protezione civile deciderà cosa fare. Gli abitanti e i turisti bloccati nella località turistica friulana sono circa mille.