Mamma ruba addobbi natalizi «L’ho fatto solo per i miei figli»

Il marito guadagna appena per sfamare la famiglia

A volte si ruba anche per malinconia. Magari per rendere meno amari certi giorni di festa, dove ciascuno avrebbe il diritto ad un sorriso in più, dimenticando indigenza e problemi. Succede allora che un signora per bene, con un difficile situazione economica, finisca nei guai per un furto, non di oggetti preziosi, bensì soltanto di luminarie natalizie. «È stato un momento di debolezza, ho pensato ai miei figli, al Natale, ai nostri problemi. Ho sbagliato...» ha spiegato quando è stata scoperta e denunciata.
Una vicenda molto triste consumatasi nei giorni scorsi presso un grande esercizio commerciale vicino Legnano che vende piante, arredi per la casa e il giardino. Sono le 18.30 quando la donna, D.M. di 40 anni che abita in un comune della zona, entra nel punto vendita, dove già si respira aria natalizia. Si sofferma nella zona dove sono esposti gli addobbi di Natale. Luci colorate, statuine per il presepe, festoni vari. Si guarda intorno, si accerta che nessuno la stia osservando e inizia a riempirsi le tasche.
Ma i suoi movimenti sono stati notati da una commessa che li ha segnalati alla cassiera. Così D.M. viene bloccata prima che possa allontanarsi. La trattengono e quando arrivano i carabinieri con le lacrime agli occhi, svuota le tasche, mostrando il maltolto. Portata infine in caserma i militari accertano che non ha alcun precedente penale, che non è una ladra abituale e che da qualche anno, a causa della precarietà del lavoro del marito, la sua vita è caratterizzata dall’indigenza. Elementi che comunque non la mettono al riparo dalla denuncia.