Mamontovas conclude «East in West»

Il cantante lituano scoperto da Nekrosius

Giornata conclusiva per East in West, la rassegna dedicata alle band emergenti che si svolge alla Cascina Monluè (via Monluè, tangenziale Est uscita Camm). Sul palco alle 21 il personaggio più atteso, il lituano Mamontovas, preceduto dagli Unicamista mentre la Spasulati Band chiuderà la manifestazione.
Andrius Mamontovas, noto in Italia anche per aver interpretato magistralmente alcuni spettacoli del regista Eimuntas Nekrosius (è stato Amleto nell'omonima opera shakespeariana, applaudita dal pubblico e recensita in modo entusiastico dalla critica anche al Piccolo), è uno dei musicisti rock lituani più conosciuti.
Nato nel 1967, tra il 1984 e il 1997 è stato il leader di uno dei maggiori gruppi rock del suo Paese, i Foje, con i quali ha ottenuto dieci dischi di platino. Nel 1995, nel pieno della sua affermazione artistica, Mamontovas decide di affrontare la carriera solistica e nel 1997 si esibisce per l'ultima volta con il suo gruppo in un concerto a Vilnius, davanti a 60.000 spettatori. È in quell'anno che Eimuntas Nekrosius, regista e direttore del più importante teatro lituano, colpito dal carisma e dalla presenza scenica del cantante, decide di affidargli il ruolo di Amleto.
Lo spettacolo, che ha ottenuto recensioni entusiastiche e una grandissima presenza di spettatori, è stato messo in scena - fino al 2003 - in quaranta Paesi in tutto il mondo, dalla Russia all'Italia, nel Nord e Sud America e in Asia. Ospite di Bryan Adams e Sting nell'ambito dei loro tour, Andrius Mamontovas lavora ancora con Nekrosius per l’Ivanov di Cechov, in questo caso come autore delle musiche di scena.
La Spasulati Band è nata nel '96 a Santa Sofia d'Epiro (CS), un'enclave albanese di tremila anime, immersa nel verde degli ulivi calabresi, la Spasulati Band propone una musica contaminata dalle più diverse esperienze musicali, grazie alla presenza attiva sul territorio di una radio libera pirata ed autogestita (Radio Epiro). Spasulati è un termine che nel dialetto locale vuol dire spiantati; Band perché è quello lo spirito che porta a fare musica; Spasulati Band vuol dire la scombinatissima band cosentina di lingua arbereshe rivelatasi al grosso pubblico in occasione della loro brillante apertura del concerto milanese di Manu Chao.