Man accelera a Francoforte

La ripresa delle quotazioni delle materie prime ha bloccato una ulteriore caduta delle Borse valori, e già ieri sia nei mercati orientali che a New York la domanda ha ripreso il sopravvento, annullando, in parte, le flessioni della vigilia. Mentre gli indici Dow Jones e S&P hanno recuperato qualche frazione, il Nasdaq ha guadagnato oltre l’1%. Tra i petroliferi Exxon sale dell’1,1% e tra i minerari Alcoa cresce del 2,2%. In evidenza anche Toll Brothers (più 2,2%). Nei tecnologici forti recuperi per Yahoo! (più 3,5%) e Uniphase (più 4,3%). In Europa migliorie superiori al 2% per le maggiori piazze. A Francoforte regina del listino ThyssenKrupp recupera l’8,1%; bene anche Man (più 6,9%) e Infineon (più 3,7%); crollo del titolo Deutz del 7,5%, dopo l’avvio dell’Opa da parte di Same Deutz-Fahr. A Londra pronta ripresa dei titoli minerari, con Kazakhmys, Xtrata e Antofagasta che recuperano intorno al 10%, mentra cala la catena di negozi Marks & Spencer (meno 3,1%).