Il manager anticrisi potrebbe essere Ghosn

Ford è in crisi e l'ad Bill Ford jr si è detto pronto a farsi da parte se arrivasse un manager in grado di risollevare la compagnia e il cui nome viene esplicitamente indicato in quello del patron di Renault-Nissan, Carlos Ghosn. Lo ha dichiarato lo stesso pronipote del fondatore della casa automobilistica in un'intervista a Newsweek on line. Preoccupato dall'ennesimo calo delle vendite registrate in Nordamerica, Ford jr ha detto: «Sono sempre a caccia di gente di talento per poterla ingaggiare», aggiungendo poi di aver pensato a Ghosn, in quanto «manager di grandissimo talento in grado di poter aiutare il gruppo». Ford jr lancia dunque messaggi al patron di Renault-Nissan nel momento in cui questi è impegnato a negoziare un'alleanza con General Motors. Le trattative dovranno concludersi con un pronunciamento del board a favore o contro la proposta di Ghosn entro metà ottobre. Nel caso le nozze non si facessero, Ford si è già detto pronto a proporre un'alleanza con il suo gruppo e con le dichiarazioni odierne, pressate da una preoccupante situazione in rosso (1,44 miliardi di dollari le perdite nel primo semestre) lascia intendere appunto che non sarebbe per lui un problema cedere anche il ruolo di numero uno. Tra qualche giorno è atteso l’annuncio di ristrutturazione della casa automobilistica.