Manager e volontario: ucciso dalla malaria

Ucciso dalla passione per il volontariato: Stefano Bellaveglia, presidente di Hopa, è morto ieri a Siena a causa di un attacco fulminante di malaria. Bellaveglia era rientrato il 18 maggio scorso da un viaggio in Congo per un'iniziativa benefica a favore della Onlus «Il fuoco del futuro», nella quale era entrato come consigliere per avviare la costruzione di scuole, refettori, aziende agricole e aiuti ad ospedali ed orfanotrofi a Kinshasa. Il manager avrebbe sottovalutato il rischio di contrarre malattie e non si sarebbe sottoposto ad una profilassi adeguata prima di recarsi nel Paese africano.