Mancano i fondi, da ieri è sciopero: «Solo promesse»

Uno sciopero dell’informazione perché mancano i fondi. È quanto ha annunciato ieri in una nota l’emittente di Alleanza Nazionale «Cuore Tricolore». «Siamo preoccupati per il futuro dell’emittente - spiega il comitato di redazione - perché non ci sono le minime garanzie per la sopravvivenza della nostra Radio e, al di là di tante promesse e attestazioni di stima, non sono arrivati né contributi né l’acquisto di spazi e di spot che ci permettano di continuare a dare un’informazione alle migliaia di radioascoltatori che ci hanno seguito fino ad ora come radio militante». I militanti e il personale di «Cuore Tricolore», come spiega la nota, si appellano ai vertici di Alleanza Nazionale, dal presidente della federazione romana di An Vincenzo Piso, al coordinatore regionale di An Francesco Aracri, fino al ministro Gianni Alemanno, candidato Sindaco per Roma, «per un cenno di riscontro che ponga fine a questa situazione precaria».