Mancini: «Meglio così I primati fanno male»

Milano. L’Inter rallenta, non vince, l’Udinese le impone di nuovo il pari ma in classifica il vantaggio sulla Roma rimane di 14 punti: «In campionato - dice Crespo - se perdi qualche punto hai sempre tempo per rimediare. Vedremo la Champions». Dove a Valencia si ripartirà dal 2-2 di San Siro. A parlare ancora l’argentino, a segno contro i friulani ma più dispiaciuto per due episodi nell’area di De Sanctis: «Il calcio è fatto di episodi: complimenti all’Udinese perché ha spinto tantissimo, però ci sono state delle decisioni dell’arbitro che ci hanno lasciati perplessi perché in un caso ho ricevuto una spinta in area e in un altro sono caduto passando tra due avversari. Mi sono arrabbiato perché non volevo il rigore, ma nemmeno ci stava l’ammonizione». A seguire Mancini: «Il record mi ha lasciato un sapore dolcissimo. Prima o poi doveva succedere di non vincere, è capitato in una sera in cui eravamo un po’ in emergenza, ma per il campionato non cambia nulla. Una partita ogni tre giorni, può starci di essere un po’ arruffoni, questo nel primo tempo perché poi siamo cresciuti e la stessa Udinese non ha fatto poi molto per vincere. E poi alla lunga la storia del record fa del male, perché ci pensi sempre e qualcosa pesa». Come le critiche dopo il Valencia: «Certi giornalisti sono mossi da preconcetti verso di noi».