Mandelli ancora in gol Bologna è nel dramma

Sandro Benedetti

da Verona

Davide Mandelli manda in paradiso il Chievo e spinge il Bologna sull'orlo del baratro. Ora ai rossoblù di Mazzone serviranno punti pesanti domenica prossima quando riceveranno la Sampdoria, gli stessi punti, ma anche il pareggio, che sono necessari al Chievo a Roma. Decisiva a rompere un equilibrio sovrano, la girata di Mandelli in una mischia nei pressi della porta di Pagliuca. Minuto 38' della ripresa sino a quel momento poco calcio, tanto difensivismo, difese superiori a sterili attacchi, l'ultimo e il penultimo del campionato. D'Angelo, alla sua seconda panchina nella massima serie, si affidava all'undici che aveva espugnato Siena con Pellissier al posto di Marchesetti, Mazzone copriva bene il centrocampo lasciando alla coppia Tare-Bellucci il compito di affondare i colpi. Ci voleva, purtroppo, un brutto infortunio a Brighi, frattura dell'avambraccio dopo una caduta a terra, a risvegliare il Bentegodi che applaudiva a lungo l'uscita dal campo del centrocampista gialloblù. Tutto si era dunque incanalato verso il più logico dei pareggi a reti bianche, ma ecco lo spiovente di Zanchetta in mezzo all'area rossoblù, ecco il contrasto Pellissier-Gamberini con palla che rimaneva pericolosamente davanti a Pagliuca. Il più veloce di tutti ad affondare il colpo è Mandelli, palla in fondo al sacco, Chievo in visibilio e Bologna a sprofondare nella paura.

Annunci

Altri articoli