«Mandiamo in tilt i telefoni dell’hotel»

Un boicottaggio via web. Il mondo della rete si mobilita contro l’hotel dei Cavalieri di piazza Missori che domani ospiterà il raduno di Forza Nuova. I movimenti antagonisti hanno diffuso on line i numeri di telefono e la mail dell’albergo invitando tutti a «bloccare le linee, sommergere la reception di mail, esprimendo tutto il nostro sdegno». Una vera campagna di disturbo che intaserà i centralini e la casella di posta dell’hotel di cui è proprietario Roberto Bernardelli.
Un’azione simile era stata fatta anche nella battaglia degli studenti e dei centri sociali contro la riforma della scuola. Gli autonomi si erano rivelati provetti hacker ed avevano mandato in tilt il sito web realizzato a sostegno del ministro Mariastella Gelmini.