In manette un algerino «ingoiatore» di ovuli

Ovuli nel retto con 60 grammi di eroina: è quanto nascondeva un algerino di 36 anni, arrestato dai carabinieri della stazione San Giovanni con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. L’uomo era a bordo del treno Napoli-Roma e si aggirava nervosamente tra i vagoni andando spesso in bagno. Tra i passeggeri del convoglio c’era anche un carabiniere, libero dal servizio, che insospettito dagli strani movimenti del maghrebino, ha allertato i colleghi della capitale. Alla stazione Termini, l’algerino è stato fermato e portato in caserma per essere perquisito.