Manette a due studenti-pusher Spacciavano marijuana al liceo

Si trovavano di notte in zona S. Siro. Universitario di 22 anni vendeva marijuana a un giovane 15enne che poi spacciava nel suo liceo. Entrambi di famiglie benestanti, sono stati fermati dai poliziotti in borghese

Milano - Si davano appuntamento in piena notte per lo scambio di stupefacenti. Bloccati due giovani pusher italiani, un universitario di 22 anni e un liceale di 15. Gli agenti del Nucleo tutela decoro urbano in servizio in borghese li hanno fermati in via Monte Rosa, nel quartiere San Siro.

Insospettabili I due giovani, benestanti e di buona famiglia, facevano affari all’insaputa dei genitori: il maggiorenne forniva marijuana al minore che poi la spacciava nel suo liceo. Come da copione erano sgattaiolati fuori di casa in piena notte per scambiarsi soldi e droga. Ma stavolta gli è andata male. Una pattuglia della polizia in abiti civili, infatti, stava perlustrando la zona. Intorno all'una di notte ha notato un gruppo di tre ragazzi dai modi sospetti e credendoli writer, ne ha osservato i movimenti. Dopo pochi minuti uno dei tre, il maggiorenne, si è allontanato in macchina mentre gli altri due a piedi. La pattuglia li ha seguiti fino ad una strada senza uscita, dove i ragazzi si sono nascosti dietro un furgoncino: a quel punto hanno tirato fuori la marijuana e un bilancino per suddividere lo stupefacente in dosi più piccole. Gli agenti li hanno arrestati.

Il maggiorenne Il ragazzo che deteneva la droga ha ammesso di averla ricevuta dal 22enne ed è stato denunciato per detenzione ai fini dello spaccio data la quantità di marijuana in suo possesso: 60 grammi. Dopo un paio d’ore, grazie alle informazioni raccolte dal minore e al numero di targa dell'auto, la pattuglia è riuscita a rintracciare l’abitazione del maggiorenne, sempre nel quartiere San Siro. A seguito di una perquisizione è stata ritrovata altra marijuana dello stesso tipo e un altro bilancino. Anche per il maggiorenne è scattata le denuncia per spaccio, con l'aggravante della vendita a minori.

Un fenomeno dilagante "Giovani insospettabili - commenta il vice sindaco De Corato - che consumano droga o addirittura fanno i pusher. Una realtà molto problematica che abbiamo deciso di contrastare anche attraverso controlli mirati da parte della polizia locale al di fuori di 17 istituti superiori problematici. Nel mese di dicembre abbiamo inflitto 13 multe in 10 giorni nei confronti di studenti che fumavano spinelli anziché andare a scuola". Il vicesindaco lancia l'allarme: "Che tra i giovani girino le cosiddette droghe leggere, non deve far abbassare la guardia: spesso sono l’anticamera per l’assunzione delle droghe pesanti".