In manette l’avvocato dei boss Lo Piccolo Nell’inchiesta spunta la cessione di Amauri

C’era anche la cessione di Amauri dal Palermo alla Juventus nel mirino di uomini vicini a Cosa nostra. È quanto emerge dall’operazione «Face off», che all’alba di ieri ha portato in carcere l’avvocato e procuratore sportivo, Marcello Trapani, 39 anni, difensore dei capimafia Lo Piccolo, accusato di associazione mafiosa, e l’ex responsabile del settore giovanile del Palermo Calcio, Giovanni Pecoraro, 47 anni, al quale è stato contestato il concorso esterno in associazione mafiosa ed estorsione. Secondo gli inquirenti, intercettazioni alla mano, dalla cessione di Amauri i due arrestati avrebbero voluto guadagnare all’incirca un milione di euro. Gli obiettivi erano quelli di pilotare la compravendita di giovani giocatori del Palermo e di accaparrarsi gli appalti in città del patron Maurizio Zamparini. Dietro a tutto c’erano i boss mafiosi Sandro e Salvatore Lo Piccolo.