In manette noto «dj» spacciatore

Un noto deejay professionista ventottenne, residente nel piccolo comune di Arenzano, sulla riviera di ponente genovese, è stato arrestato dai finanzieri della Compagnia pronto impiego per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo è stato fermato nella stazione ferroviaria di Genova Principe con indosso 30 grammi di hashish. È stato un cane antidroga ad identificare il deejay come potenziale obiettivo. Successivi controlli nella sua abitazione hanno consentito ai baschi verdi di trovare altri 120 grammi di stupefacente nascosti all'interno di un libro cavo. Considerati i precedenti specifici, il musicista è stato arrestato.
A Chiavari, invece, un poliziotto travestito da clochard ha ascoltato alcuni giovani che acquistavano e spacciavano eroina e li ha fatti arrestare dai colleghi che si erano appostati nella zona. L'arresto di due giovani originari dell'Ecuador è avvenuto grazie al lavoro degli uomini del commissariato locale dopo che da alcuni giorni avevano ricevuto notizie che la stazione ferroviaria veniva usata come luogo di scambio di droga.