In manette «Robin Hood», ladro milanese

È milanese e vecchia conoscenza delle forze dell’ordine, Pino Cobianchi, il rapinatore 51enne che, insieme a un complice, negli ultimi mesi ha assaltato negozietti tra Pisa e provincia, per poi telefonare ad un giornale locale rivendicando i colpi con il nome di Robin Hood, bandito-gentiluomo inglese che, secondo la leggenda, tra il XII e XIII secolo rubava ai ricchi e donava ai poveri. Cobianchi è stato arrestato sabato sera dai carabinieri di Pisa e Pontedera insieme al suo complice - un pisano di 35 anni, Simone Morgantini, disoccupato e incensurato - mentre stavano tentando l’ennesima rapina a una profumeria. Cobianchi era già stato condannato a quasi trent'anni per omicidio e per essersi attribuito alcuni anni fa i delitti di alcune prostitute avvenuti a Pisa. Ora, lui e Morgantini sono accusati di almeno tre colpi.