Il manganello è troppo lungo: ora si cambia

Sessanta centimetri di lunghezza. Una vigilessa alta un metro e mezzo, rischia di inciamparci. Ma si lamentano anche i ghisa-motociclisti e quelli che girano la città in bicicletta. È d’ingombro pure a chi deve entrare di corsa in auto per un intervento urgente. Gli sfollagente, o manganelli che dir si voglia, assegnati ai 3.196 vigili della città circa un anno fa, devono già andare in pensione. Non il provvedimento, sia chiaro, che viene «promosso» dall’amministrazione. Ma in questi giorni è iniziata la distribuzione di un modello estensibile - lungo circa la metà - decisamente più pratico. «Avevamo detto subito che era scomodo - protesta il sindacalista del Csa, Roberto Miglio - ma come al solito non ci hanno ascoltati. Preferiscono fare i primi della classe e poi ci rimettono i contribuenti. Adesso mi chiedo se dovremo seguire anche dei nuovi corsi».
Per un manganello «vecchia edizione» il Comune ha speso circa 50 euro: moltiplicato per 3.196 fanno quasi 160mila euro. Il vicesindaco Riccardo De Corato riferisce che i nuovi telescopici costano 20 euro l’uno e si parte con una fornitura non completa ma di 500, «che progressivamente sostituiranno quelli deteriorati».