«Mangi bene e spendi poco» nelle trattorie dei camionisti

Dalla «Rosa», a Busalla, i camionisti ci vanno per le tagliatelle al ragù e gli spaghetti al pomodoro. Roba semplice, direte voi. E invece, come li mangi qui - giurano i conducenti dei mastodontici tir - non li mangi da nessuna parte. Da «Mario», invece, a Genova, in salita San Paolo, le specialità sono gli antipasti tradizionali di salumi, le acciughe in carpione, le cozze al verde e il salmone marinato: pare che, vedendo la fila di camion parcheggiati poco distante dal locale, la clientela si sia estesa dai nerboruti autisti ai manager in doppio petto. Ma le méte del «si mangia bene e si spende poco, parola di camionista» in Liguria sono anche altre. Le certifica, nero su bianco e anche in fotocolor la nuova edizione della guida della rivista TuttoTrasporti, Editoriale Domus (in allegato al numero di dicembre, 9 euro). Il titolo è uno di quelli che più chiaro non si può: «Le trattorie del camionista». Che significa 260 schede di punti di riferimento obbligati per chi ha il volante in mano, ma anche per chi ha lo stomaco vuoto e vuole riempirlo (con moderazione, mi raccomando) con cibi genuini, ruspanti, della migliore tradizione, e senza spendere una cifra.
In Liguria, si diceva: oltre alla «Rosa» e a «Mario», ecco citati - sempre a proposito - l’«Hostaria Nostromo» di Rapallo (da provare le frittatine alle erbe), la «Lanterna» (linguine allo scoglio) e la «Trattoria di Ale» (taglierini all’astice) a Sampierdarena , l’«Antica Osteria da a Nina» a Serra Riccò (corzetti polceveraschi), «Linda» a Borgomaro (anguille fritte o in carpione), il «Ristorante dell’autista» a Brugnato (palombo alla casalinga con olive e capperi), «Cinque Terre» a Deiva Marina (ravioli con ripieno di verdura, carne o pesce), il «Braciere» a Carcare (insalata di mare calda), il «Ristorante dell’autostrada» a Savona (pansoti in salsa di noci e trenette al pesto), e la «Trattoria del camionista» (poteva mancare? No!) a Vado (spiedini di pesce e polpo al forno). Insomma, sembra confermare la guida: per scoprire i locali dove si mangia bene spendendo cifre ragionevoli basta seguire i camionisti. Dietro un parcheggio affollato di mezzi pesanti si nascondono ristoranti e trattorie dove non solo i cibi sono genuini, ma anche il servizio è veloce, gli addetti accolgono i clienti con cortesia e si respira un'atmosfera familiare. La guida è frutto di un'inchiesta che ha consentito alla rivista della Domus di identificare locali dislocati principalmente lungo le strade statali o nelle vicinanze dei caselli autostradali, che rispondono alle esigenze specifiche dei professionisti del volante. In questo senso, le trattorie dei camionisti sono più numerose nelle maggiori regioni del nord e in Toscana. Tuttavia la redazione della rivista ha rilevato anche una curiosa concentrazione in Basilicata, lungo la Statale 407 Basentana, percorsa da molti camionisti meridionali in alternativa alla A3 Salerno-Reggio Calabria. E in Umbria dove, a dispetto dell'esiguità del territorio regionale, si contano ben 15 ristoranti abitualmente frequentati dai professionisti del trasporto. La provincia più gettonata dai camionisti? Secondo TuttoTrasporti è Alessandria, con ben 10 locali che, a prezzi variabili mediamente da meno di 10 a 20 euro, offre ai clienti abituali una cucina di tutto rispetto. Un'evoluzione senz'altro positiva di questo genere di locali, conclude TuttoTrasporti, riguarda la crescente diffusione dell'abitudine di esporre, in genere sul tavolo, il menu del giorno con i prezzi relativi. La trasparenza dei listini è del resto essenziale - ribadiscono i curatori della pubblicazione - per stabilire tra ristoratori e clienti, chiunque essi siano, un rapporto di fiducia. La guida, realizzata in collaborazione Renault Trucks, è suddivisa in sezioni regionali con una cartina d'apertura dove sono indicati i locali, provincia per provincia. In un'ampia scheda, con foto e dettaglio cartografico della sua esatta ubicazione, vengono indicate le peculiarità del locale e le specialità servite. La scheda è completa di indirizzo, turni di chiusura, eventuali servizi e prezzo medio del locale.