Mangiò cibo di Fukushima, si ammala

Una storia agghiacciante, difficilmente collegabile alla cattiva sorte. Al presentatore tv giapponese Otsuka Norikazu - che avevo deciso di mangiare in diretta tv verdure e altri prodotti proveniente dalla zona di Fukushima con l’intento di dimostrare che malgrado il gravissimo incidente nucleare - non c’era pericolo di contaminazione radioattiva, è stata diagnosticata una rara forma di leucemia
Norikazu, 63 anni, era andato a farsi visitare a fine ottobre perché sentiva un nodulo sul collo. I medici gli hanno diagnosticato una leucemia linfatica molto aggressiva, che offre una possibilità di guarigione fra il 30% e il 40%. Una coincidenza? Di sicuro la sua vicenda deve aver provocato un brutto risveglio nei giapponesi, da sempre abituati a fidarsi di quanto raccontato loro da governanti e autorità. «Intendo prendermi un periodo di riposo - ha confessato ora ai suoi spettatori affezionati Norikazu - per colpa di una improvvisa e inattesa malattia», promettendo di tornare al più presto «con il sorriso» alla stessa ora di sempre.