Mani sporche di vernice Due «writers» nei guai

«Sundik» e «Edos» sono le firme lasciate, stanotte, da due giovani writers sul muro di un palazzo in via Cabrini, all’angolo con corso di Porta Romana. I due, Edoardo D. e Alessio P., entrambi studenti milanesi, di 19 anni, sono stati sorpresi con le bombolette spray e con le mani sporche di vernice e sono stati denunciati per imbrattamento delle cose altrui, con l’aggravante per il valore storico e artistico dell’edificio. A chiamare il 113 è stato un cittadino che ha segnalato agli agenti la presenza di tre ragazzi che scrivevano sui muri. Quando i poliziotti sono arrivati, a mezzanotte circa, hanno trovato i due diciannovenni, bloccati, identificati e denunciati.