Dalla Mannoia a Diaco Vip scatenati in rete in difesa di Pannella

RomaA ognuno la sua indignazione. Quella di Pierluigi Diaco, opinionista e conduttore radiofonico, si esprime sulla sua pagina Facebook contro quelli che, sabato, in piazza, hanno sputato al leader radicale Marco Pannella (per la cronaca, un ottuagenario, e comunque uno «che da decenni lotta per la libertà e per i diritti civili») per punirlo del presunto tradimento di avere disertato il voto di sfiducia a Berlusconi. «Vergogna!», scrive in un post Diaco, che poi suggerisce a tutti «di mandare un messaggio di solidarietà a Pannella scrivendo alla sede del suo movimento politico, via di Torre Argentina 76, Roma». Il post, accompagnato da un video tratto da youtube che testimonia l’aggressione verbale e... salivare contro Pannella, suscita subito una serie di reazioni tra gli amici di Diaco sulla pagina del social network. E tra giochi di parole sugli indignados de noantri («desperados», «sfaccendatos»), e un’analisi lucida («parlano per incitare, per aizzarare cercano un morto da recriminare per acclamare il popolo»), spunta il commento di un altro volto noto, quella Fiorella Mannoia che non ha mai nascosto le sue preferenze politiche che si accordano al colore fulvo dei suoi capelli: «Anche io ho criticato il comportamento dei radicali, che in questi ultimi anni sono stati ambigui nelle loro decisioni, ma do tutta la solidarietà a Marco Pannella, per il comportamento di quei cittadino», scrive conciliante la cantante romana, che poi però tiene il veleno nella coda: «E se proprio - aggiunge - dobbiamo usare la saliva (in senso metaforico) sono altre le facce su cui sputare, se proprio vogliamo dirla tutta!». Indovinate a chi appartengono quei volti candidati a essere riempiti di saliva, metaforica o no?