Mano dura «Finanziano l’Iran» Quattro moschee requisite negli Usa

Sanzioni economiche, ma non solo. Contro il governo di Mahmoud Ahmadinejad, gli Stati Uniti provano anche la carta del pressing giudiziario, requisendo grattacieli e moschee, sparsi nel paese, tutti beni di proprietà della Fondazione Alavi, sospettata di finanziare l’Iran. Il provvedimento arriva proprio mentre Barack Obama ha deciso di rinnovare ancora per un anno le sanzioni economiche contro Teheran. Ma si tratta solo di un fatto tecnico, una pura coincidenza.