Manodori dice sì alla fusione Fineco

Capitalia

Il consiglio generale - l’organo di indirizzo - della Fondazione Pietro Manodori di Reggio Emilia (azionista di Capitalia e Fineco), sotto la presidenza di Antonella Spaggiari, ha dato l’assenso al progetto di fusione di Fineco in Capitalia. L’organo di indirizzo della Fondazione Manodori ha espresso apprezzamento per il recupero di valore dei titoli e per l’andamento della redditività. L’operazione di fusione di Fineco in Capitalia si configura come punto cardine del processo di razionalizzazione del gruppo bancario e rappresenta uno dei cinque punti su cui si fonda il progetto di potenziamento e sviluppo indicati negli obiettivi del piano industriale 2005-2007 di Capitalia. Spetterà ora al cda della Fondazione deliberare, sulla base dell’indirizzo espresso dal consiglio generale, la delega al rappresentante legale della Fondazione alle prossime assemblee straordinarie.