Manomessi due radar dell'Enav Interferenze sugli atterraggi a Malpensa

Nella notte messi fuori uso due siti, uno a Napoli, l'altro a Torino, che assistono la radionavigazione aerea. E nello scalo milanese registrate interferenze esterne sugli aerei

Milano - Sarebbero stati manomessi nella notte due siti dell'Enav (Ente nazionale di assistenza al volo) al Sud e al Nord d'Italia. Il primo episodio di danneggiamento sarebbe avvenuto a Napoli, nel sito Enav di Massalubrense, a Punta Capannelle. Dopo aver forzato la porta blindata, ignoti sono penetrati all'interno del sito smontando i connettori di alimentazione dell'impianto VOR (Vhf Omnidirectional Radio, frequenza sistema di navigazione con riferimento a terra) per la radionavigazione aerea.

Torino Il secondo episodio è avvenuto in Piemonte, a Poirino, nei pressi di Torino. Anche qui, ignoti avrebbero manomesso la postazione VOR e danneggiato i condotti di alimentazione del gasolio. L'Enav ha subito provveduto a inviare sui luoghi squadre per la manutenzione dei sistemi. I due atti di manomissione non hanno comunque in nessun momento messo a rischio o compromesso la sicurezza del controllo del traffico aereo. Sui due inquietanti episodi indagano le forze dell'ordine.

Malpensa La capacità operativa dell'aeroporto di Malpensa è oggi "leggermente ridotta" a causa di una fonte esterna che interferisce sul sistema di atterraggio dello scalo varesino. Lo rende noto l'Enav "a causa di una fonte di disturbo esterna alle proprie strumentazioni che interferisce con uno dei tre sistemi strumentali di navigazione di una delle due piste dell'aeroporto di Malpensa - si legge in una nota - Enav ha provveduto ad avvertire immediatamente l'ispettorato territoriale per le telecomunicazioni per l'individuazione delle cause dell'interferenza. Tale situazione - conclude la nota - comporta una leggera riduzione della capacità massima dell'aeroporto".