La manovra: fisco, pensioni e colf Il governo ha incassato la fiducia

L’Aula della Camera approva con 294 sì e 186 no la
fiducia posta sul dl anticrisi: ora passa al Senato. Torna lo "scudo fiscale" per il rientro
dei capitali dall’estero, arriva una mini riforma delle pensioni, scatta la
regolarizzazione dellei badanti. In arrivo anche una
boccata d’ossigeno per le imprese. Il Pd attacca: "Non si affronta l'emergenza"

Roma - Arriva una mini riforma delle pensioni per adeguare l’età di pensionamento all’allungamento della vita media e aumentare l’età per le donne nel pubblico impiego, spunta la golden tax, una tassa sulle plusvalenze dell’oro e scatta la regolarizzazione di badanti e colf straniere e arriva lo scudo fiscale per il rientroi dei capitali dall'estero. In arrivo anche una boccata d’ossigeno per le imprese: potranno essere detassati gli utili reinvestiti in macchinari, si introducono sgravi del 3% sull’aumento del capitale sociale e viene concessa una moratoria sulle scadenze debitorie delle pmi, ma solo dopo l’intesa con l’Abi. L’Aula della Camera ha confermato la fiducia al governo Berlusconi approvando con 294 sì e 186 no la fiducia posta sul decreto legge anticrisi.

Il testo licenziato dalla Camera Numerose anche le misure contenute nel testo licenziato dal Consiglio dei ministri e non modificate nel corso dell’iter alla Camera: dal bonus alle imprese che non licenziano alla proroga per gli sfratti, dal nuovo rinvio per la class action all’aumento dei rimborsi per i piccoli azionisti e obbligazionisti Alitalia, dalle norme sul massimo scoperto alla velocizzazione dei pagamenti della pubblica amministrazione e la stretta sulle compensazioni Iva.

Un aggiornamento alla manovra triennale Insomma, un decreto corposo (vale circa 5,5 miliardi nel biennio 2009 e 2010) che rappresenta, come più volte ha spiegato lo stesso titolare del Tesoro Giulio Tremonti, un aggiornamento della manovra triennale inaugurata l’anno scorso. Prassi, quella di anticipare la Finanziaria a prima dell’estate, che verrà ripetuta anche quest’anno: il decreto infatti proroga di un altro anno l’esperimento della Finanziaria light. A settembre la manovra sarà soltanto tabellare, mentre tutte le misure per lo sviluppo sono state anticipate in questo provvedimento. Il provvedimento, una volta ottenuto il disco verde di Montecitorio martedì prossimo, dovrà poi passare all’esame del Senato dove sono attesi ritocchi sul ruolo del ministero dell’Ambiente sull’energia. Le novità per fronteggiare l’emergenza economica saranno finalmente legge la prima settimana di agosto dopo l’eventuale ritorno a Montecitorio per la terza lettura.

Le accuse del Pd "Nel provvedimento non ci sono risposte alle crisi che gli italiani aspettano. Ci si dovrebbe occupare delle categorie sociali che non possono aspettare il 2010 o il 2011". Così a Marinella di Sarzana, Dario Franceschini commenta il decreto anticrisi varato dal governo. "Il presidente del Consiglio ha negato la crisi e ha detto che bastava un pò di ottimismo, a settembre ci saranno piccole imprese che addirittura non riusciranno a riaprire", continua Franceschini, che sottolinea come un provvedimento come l’assegno di disoccupazione per le categorie più deboli va direttamente anche verso i consumi, e un aiuto anche alle piccole imprese potrebbe mettere in moto l’economia.

Le principali misure contenute nella manovra d’estate
SCUDO FISCALE Cittadini, professionisti e imprese in possesso di attività o capitali all’estero mai dichiarati al Fisco italiano potranno crearsi uno "scudo" contro ogni possibile pretesa dell’amministrazione finanziaria. Il periodo utile per mettersi in regola e non avere più rogne con Fisco va dal 15 settembre prossimo fino al 15 aprile 2010
MINI-RIFORMA PENSIONI Scatta dal primo gennaio 2015 e comporterà al massimo tre mesi di aumento dell’età pensionabile per legarla all’allungamento della vita media
ETÀ DONNE Dal 2018 le dipendenti pubbliche andranno in pensione a 65 anni. Dal prossimo anno l’età sarà aumentata di un anno ogni due
COLF E BANDANTI Potranno essere regolarizzate con il pagamento da parte del datore di lavoro di un contributo forfettario di 500 euro
MORATORIA PMI Boccata d’ossigeno per le piccole e medie imprese che potranno beneficiare di agevolazioni sulle scandenze sui debiti con le banche. Prima però serve un accordo con l’Abi
SGRAVI IMPRESE Sgravi del 3% sull’aumento del capitale sociale delle imprese fino a 500 mila euro per 5 anni
TREMONTI-TER Arriva la detassazione al 50% degli utili reinvestiti dalle aziende in macchinari e apparecchiature fino al 30 giugno 2010. Le agevolazioni si applicano solo ai macchinari nuovi
GOLDEN TAX Aliquota del 6% sulle plusvalenze su oro e metalli preziosi realizzate da società ed enti, ma con un tetto di 300 milioni sulle riserve. Serve il parere "non ostativo" della Bce.
BONUS ANTI-LICENZIAMENTO Incentivi alle imprese che decidono di non licenziare in tempi di crisi. I lavoratori già destinatari di trattamenti di sostegno al reddito possono essere utilizzati dall’impresa in progetti di formazione o riqualificazione
AMMORTIZZATORI Viene limitato al biennio 2009-2010 e con l’intesa del ministero dell’Economia la possibilità per il ministero del Welfare di intervenire sui settori non coperti dalla Cig. CIGS: al rifinanziamento delle proroghe a 24 mesi della cassa integrazione straordinaria per cessazione di attività sono destinati 25 milioni di euro per il 2009, a valere sulle risorse del fondo sociale per l’occupazione e formazione.
PREMIO OCCUPAZIONE In arrivo incentivi per i lavoratori, anche quelli in esubero strutturale, che percepiscono il sussidio di disoccupazione o la cassa integrazione ordinaria e che vogliono avviare un’attività in proprio con partita Iva.
CONTRATTI SOLIDARIETÀ 190 milioni di euro in due anni per aumentare fino al 20% gli assegni legati ai contratti di solidarietà.
VOUCHER LAVORATORI Possibilità per i lavoratori cassintegrati di lavori brevi pagati attraverso voucher.
MASSIMO SCOPERTO Arriva un tetto dello 0,5% trimestrale dell’importo dell’affidamento sulle commissioni.
ASSEGNI E BONIFICI La data di valuta di bonifici e assegni corcolari sarà di un giorno lavorativo, la disponibilità di 4 giorni. Per gli assegni bancari la valuta sarà di 3 giorni e la disponibilità a 5.
MUTUI Nel caso in cui la surrogazione del mutuo non si perfezioni entro il termine di 30 giorni dalla data della richiesta del debitore la banca è tenuta a risarcire il cliente in misura pari all’1% del valore del mutuo per ciascun mese o frazione di mese di ritardo
GAS MENO CARO A IMPRESE Riduzione del costo dell’energia per le imprese. Dal prossimo inverno le imprese grandi utilizzatrici di gas naturale godranno di tariffe di trasporto e di costi del gas ridotti.
CLASS ACTION Un nuovo rinvio per l’entrata in vigore della class action. L’azione collettiva partirà da gennaio 2010, invece che dal primo luglio 2009.
SFRATTI Resta sospesa per altri sei mesi, fino al 31 dicembre 2009, l’esecuzione degli sfratti. Il termine della proroga attualmente era fissato al 30 giugno.
RIMBORSI ALITALIA I rimborsi per i piccoli obbligazionisti Alitalia salgono al 70,97% dall’attuale 30% circa. Saranno rimborsati anche gli azionisti.
PAGAMENTI P.A. Velocizzazione dei pagamenti della pubblica amministrazione a fronte di somministrazioni, forniture ed appalti. Le amministrazioni dovranno adottare opportune misure entro entro il 31 dicembre 2009.
AIUTI START-UP Incentivi per aprire un’attività per quei lavoratori che a causa della crisi sarebbero destinatari di trattamenti di sostegno a reddito.
FISCO ACCEDE A DATI BANKITALIA-CONSOB Gli ispettori del Fisco potranno vedere le carte, acquisire notizie, dati e informazioni sulle attività di controllo e di vigilanza svolte da Bankitalia, Consob e Isvap.
ROTTAMAZIONE STATALI I dipendenti pubblici che hanno maturato 40 anni di contributi (anche figurativi) potranno essere mandati in pensione dalle amministrazioni anche se non hanno maturato l’età anagrafica per la pensione di vecchiaia. Sono esclusi magistrati professori universitari e medici primari.
SACCHETTI PLASTICA Slitta di un anno, al primo gennaio 2011, il divieto di commercializzarli.
STRETTA AMBULANTI Le licenze potranno essere rilasciate solo a chi dimostrerà di essere in regola con il versamento dei contributi.
PORNO-TAX Torna la cosiddetta porno-tax. Parte delle entrate derivanti potranno andare a sostegno del settore dello spettacolo.
SANATORIA MULTE Mini-condono per le multe contestate fino al 31 dicembre 2004 che potranno essere sanate senza il pagamento degli interessi ma con un tasso del 4%.
PATTO STABILITÀ Viene allentato per gli enti locali virtuosi con lo sblocco parziale dei pagamenti in conto capitale dei comuni e delle province.
BANCA DATI TESORO-LAVORO Nasce la banca dati integrata fra il ministero dell’Economia e del Lavoro per disporre di una base unitaria di dati.
SICUREZZA Altri 1.250 militari per rendere più sicure le città. Il piano per le città sicure viene prorogato dal 4 agosto fino al 31 dicembre. Vengono rifinanziate per 4 mesi le missioni militari all’estero.
SOCIETÀ PUBBLICHE Una Tesoreria centralizzata per le controllate al 100% del Tesoro non quotate.
AMMORTAMENTO Accelerazione dell’ammortamento sui beni strumentali d’impresa. Entro il 31 dicembre 2009 si provvede alla revisione dei coefficienti di ammortamento compensandola con coefficienti diversi per beni a consistenza prevalentamente patrimoniale.
STRETTA COMPENSAZIONI Una stretta sulle compensazioni dei crediti fiscali. L’obiettivo è aumentare la liquidità delle imprese.
POTENZIAMENTO RISCOSSIONE Una serie di norme per il potenziamento della riscossione.
PARADISI FISCALI Nuove norme per dare attuazione alle direttive Ocse sul contrasto ai paradisi fiscali. L’Agenzia delle Entrate, insieme alla Guardia di Finanza, istituisce un’unità speciale dotata di articolazioni anche all’estero. Arrivano anche misure per il contrasto agli arbitraggi fiscali internazionali.