Mantova, una città intera con la testa nei libri

Un’intera città con i libri in mano: accade ogni anno a Mantova per il Festival della Letteratura, festivalletteratura.it, che, nell’era digitale, ha saputo mettere la parola scritta al centro delle sue piazze, dei cortili, dei palazzi, di cinema e teatri, e coinvolgere grande pubblico in una fantasmagoria dei generi letterari.
Il Festival verrà inaugurato in Piazza delle Erbe il 5 settembre, alle 16.30, per concludersi domenica 9. Kermesse bella perché varia: si parla di democrazia, di autori antichi come Virgilio o contemporanei come Chuck Palahniuk di Fight Club, con cui è possibile dialogare e dibattere, si proiettano pellicole cinematografiche di epoche diverse, si promuove la lingua italiana allo sportello di pronto soccorso grammaticale, a Palazzo della Ragione, si discute di guerra, strategie di attacco e di spostamento di eserciti, si parla di città e periferia, di territorio, di animali e di riscaldamento globale. Si parla e si ascolta e si discute e si guarda e ci si diverte in ogni angolo della città e nei suoi luoghi più rappresentativi.
Giusto quindi approfittare dell’occasione per conoscere la storia di questa città. E perché non cogliere l’occasione anche per gustarne anche la cucina? Imperdibile la Colazione con l’Autore di sabato 8 alle ore 9, al bio-bar Mondosano in via Daino 1, per cominciare dolcemente la giornata con prodotti esclusivamente equo-solidali. Si può sostare in pieno centro da Giuliana Cunegatti e Sergio Mambrini, al Ristorante Cortaccia, 0376.368760, www.cortaccia.com, dove la tradizione si sposa con la cucina naturale e l’agricoltura biologica.
Restando in città l’Osteria Pizzeria Piazza delle Erbe, 0376.225880, www.cadelleerbe.it, propone un menù prevalentemente fatto in casa, dove il triangolo tortelli di zucca, lambrusco e sbrisolona la fanno da padroni, insieme a un’accurata selezione di carni, curata dal titolare signor Davide. Proprio di fronte si trova la Residenza Ca’ delle Erbe, 0376.225880, elegante palazzo in cui è possibile passare una piacevole notte.