Il Mantova non rallenta La traversa salva il Toro

Il Mantova non rallenta, consolida il primato perchè fra le inesguitrici vince soltanto il Torino che sale al secondo posto alla vigilia dello scontro diretto di martedì. Vittorie importanti per la capolista e i granata, ma sofferte in gare molto combattute. A Cremona tre espulsi (i padroni di casa finiscono in nove) e due rigori (uno per parte, entrambi segnati) il bilancio di uno scontro dominato dal nervosismo e dall’agonismo. Il Mantova ha superato anche questa prova di carattere, solido in difesa e opportunista in attacco con Gabriele Graziani, figlio di Ciccio bomber granata, e Noselli che non falliscono l’occasione propizia per finalizzare un gioco così pratico quanto essenziale, che può anche non entusismare. Un rigore ha aperto al Torino la via del successo; dopo tre pareggi senza reti, il penalty trasformato da Rosina ha fugato apprensioni e complessi psicologici; comunque i granata hanno rischiato molto nel finale, la traversa su punizione di Margiotta ha negato il pareggio al Piacenza che ha terminato in crescendo nonostante l’espulsione di Campagnaro. L’Atalanta non conosce soluzioni alternative, vince in casa, perde fuori )quinto ko a Crotone), mai un pareggio. Troppo alterni, fin qui, i nerazzurri di Colantuono partiti fra le favorite. Segnali di progresso da parte del Bologna e duplice conferma di solidità difensiva per Cesena e Triestina,ai margini della zona promozione\