Mantova, operai stritolati nel silos

L'incidente in un'azienda agricola di Pegognaga, i due giovani sono rimasti incastrati in un ingranaggio che risucchia il grano all'interno di un enorme silos. I vigili del fuoco sono al lavoro da ore per recuperare i corpi

Mantova - Due operai sono morti oggi in un incidente sul lavoro avvenuto in un'azienda agricola di Pegognaga, nel mantovano. Sono rimasti stritolati dal meccanismo che risucchia il grano all'interno di un enorme silos. I corpi di Andrea Guaita, 25 anni, e di Roberto Azzoni, 19, entrambi di Pegognaga, sono rimasti incastrati e i vigili del fuoco, con l'ausilio del personale del 118, sono ancora al lavoro per il loro recupero, tra lo strazio di familiari e amici giunti sul posto appena in paese si è diffusa la notizia. L'incidente è accaduto verso mezzogiorno e non ha avuto testimoni.

L'incidente I due giovani sono entrati all'interno dell'enorme silos, ormai vuoto, per pulire le pale della cocla, l'imbuto che convoglia il grano nelle tubazioni e da qui ai camion per il trasporto. Si sono avvicinati, però, senza spegnere le pale e questo, probabilmente, ha provocato la disgrazia. È probabile che il primo operaio sia stato risucchiato dall'imbuto e rimasto incastrato; a quel punto il collega avrebbe cercato di aiutarlo, rimanendo anche lui bloccato dalle pale che hanno continuato a girare, facendo scempio dei due corpi.