Il Mantova si salva poi manca la vittoria

Silvano Tauceri

In un confuso finale di gara il Mantova ha pareggiato al 42’ con Graziani la rete su rigore del piacentino Cacia, poi ha avuto la contestatissima occasione per vincere quando l’arbitro Morganti fischiava la fine ma per l’intervento dell’assistente Cuttica ha concesso un rigore, ormai a tempo abbondantemente scaduto. In quell’atmosfera nervosissima Noselli s’è fatto parare il tiro dal portiere Cassano. Un punto comunque prezioso che non cancella i sintomi di crisi del Mantova, che nell’attesa del posticipo Torino-Atalanta resta temporaneamente da solo al comando, sfruttando la sconfitta del Catania contro il Bari sul campo neutro di Reggio Calabria (Anaclerio ha firmato il primo successo esterno dei pugliesi).
Giornata avversata dal maltempo, stadi pressoché deserti, e s’avvicina un altro turno serale. Il gelo ha provocato il rinvio di Cremonese-Pescara mentre la nebbia ha causato la sospensione dopo 2 minuti di Catanzaro-Verona, comunque turbata da incidenti fra le tifoserie.