Manuela 2ª, Fede 4ª

Maledetti centesimi! Per cinque Manuela Moelgg manca l'atteso e meritato primo trionfo in coppa, per uno Federica Brignone resta giù dal podio, ma nel gigante di Lienz l'Italia conferma di avere la squadra più forte del mondo. In otto (su 10) sono approdate alla seconda manche, in sette sono finite a punti, peccato per Nadia Fanchini, fuori a poche porte dal traguardo.
Gara bella ed emozionante nonostante la pista non proprio selettiva, le prime dieci sono raccolte in 84/100! Già la prima manche si era chiusa con distacchi minimi, la sola Kathrin Hoelzl, tedesca campionessa del mondo in carica, era stata capace di fare la differenza staccando l'austriaca Kirchgasser di quasi mezzo secondo. Moelgg e Brignone erano appaiate al 12° posto con un ritardo di 1"24, precedute da altre due azzurre, Camilla Alfieri ottima nona e Denise Karbon, al rientro dopo l'infortunio al menisco, decima.
In questi casi, quando cioè il podio è alla portata di molte, la seconda manche diventa una vera battaglia e fra le combattenti più coraggiose e più brave ci sono state le italiane. Non le due migliori a metà gara, Alfieri e Karbon, scivolate rispettivamente al 16° e 17° posto, ma le altre, in ordine di apparizione Nicole Gius, da 19ª a 12ª, Manuela Moelgg, miglior tempo di manche per un fantastico secondo posto finale, e Federica Brignone, secondo tempo a 7/100 dalla compagna e alla fine quarta a 1/100 dalla francese Barioz. Kathrin Hoelzl nella seconda manche ha perso 1"19 dalla Moelgg e 1"12 dalla Brignone, salvando la vittoria per i già citati cinque maledetti centesimi.
Manuela era molto contenta del sesto secondo posto in carriera, perché questo podio la fa uscire da un periodo difficile e le dà fiducia per le prossime gare, a cominciare dallo slalom di oggi. Federica era invece arrabbiata e triste, per i distacchi minimi, ma soprattutto per il fatto di non essere riuscita a sciare bene nella prima manche, affrontata senza riscaldamento a causa di una dolorosa infiammazione al tallone sinistro che ha costretto i medici a farle un'infiltrazione prima del via. Paura rientrata per la Vonn, vittima di una brutta caduta.
Oggi gli uomini saranno invece in pista a Bormio per la discesa, con Christof Innerhofer fra i favoriti dopo le incoraggianti prove.

Così in Tv: diretta Rai e Eurosport, slalom donne ore 10.15 e 13.15, discesa uomini ore 11.45.