Al Manzoni c’è il debutto di Frizzi e Sydne Rome

Voglia di scena. È quella sensazione che si respira a ogni inizio di stagione sul palco del Manzoni quando gli artisti chiamati a raccolta da Pietro Longhi si riuniscono in proscenio, come una famiglia allargata, per raccontare agli abbonati gli spettacoli che verranno. Quest’anno l’orgoglio del direttore artistico è doppio perché oltre a sfoggiare artisti come Pino Insegno, Fabrizio Frizzi, Sydne Rome e Isabel Russinova, il teatro di via Monte Zebio, fedele casa della commedia brillante, alza il sipario sventolando il biglietto d’oro conquistato l’anno scorso per il successo di pubblico. Ma veniamo al cartellone. La stagione parte il 19 con Come Ginger e Fred commedia musicale a ritmo di tip-tap di Cesare Vangeli con Simona Patitucci. Dal 30 settembre Come uno scandalo al sole di Roberta Skerl regia di Silvio Giordani, spettacolo che ha debuttato con successo quest’estate in Liguria. A dare corpo al celebre romanzo reimpostato per il proscenio e ambientato in Versilia durante gli anni ’60 saranno Pietro Longhi e Isabel Russinova. «Questo film ha segnato intere generazioni, mi ha conquistata subito - dice con voce ferma la Russinova - ma non consideratelo un testo datato perché sfiora problematiche legate all’oggi». Chi non nasconde l’ansia da debutto è Fabrizio Frizzi che dopo il successo televisivo della Botola opta per il teatro e l’autorevole «spalla» Carlo Alighiero, regista e interprete di Ninà. Insieme con Edy Angelillo daranno vita all’esilarante commedia di André Roussin su un singolare caso di ménage a trois. Fino al 21 dicembre in scena ci saranno Patrizia Pellegrino e Pino Ammendola diretti da Ennio Coltorti in La Capannina altra nota pochade di André Roussin, mentre il 2009 segnerà il debutto teatrale di Sydne Rome in Lo scopone scientifico adattamento di Gianni Clementi. Spazio anche a Gianfranco D'Angelo e Ivana Monti (Un giardino d'aranci fatto in casa di Neil Simon). Finale tutto da ridere con Un marito per due con Pino e Claudio Insegno e L’inquilina del piano di sopra con Pietro Longhi.