Maradona super anche sul green A Rimini vince e dà spettacolo

da Rimini

Quando la classe c’è - e in questo caso si tratta di classe veramente cristallina - nello sport i risultati si ottengono anche se ci si impegna non nella disciplina di elezione. Lo dimostra in modo inequivocabile Diego Armando Maradona che ci sa fare anche con il golf. Il «pibe de oro», infatti, ha partecipato ad un torneo di seconda categoria, al Riviera Golf di San Giovanni in Marignano, nel Riminese, e lo ha vinto. Diego, dopo aver familiarizzato con il percorso per buona parte della giornata di sabato, domenica ha dato un ampio saggio della propria abilità sul green conducendo una gara molto regolare tanto da andare a punti ad ogni buca. Il punteggio finale di 42 gli ha così permesso di aggiudicarsi il primo posto, in seconda categoria, della Madani Cup, superando di due punti il vicepresidente del circolo Giulio Gustavo Bertuccini (40 punti) e Domenico Parma (39). L’ex pallone d’oro, che è ospite in Italia, a Gatteo a Mare, dell’ex compagno di squadra nel Napoli scudettato Salvatore Bagni, si è poi dimostrato disponibilissimo, facendosi fotografare soprattutto dai tanti bambini accorsi per conoscerlo. «Ha il gioco nel dna - ha commentato il vicepresidente del Riviera Sport, Bertuccini - ha fatto dei colpi bellissimi e sembrava che dalla gioia volesse quasi buttarsi per terra. Non gioca da molto (ha imparato quattro anni fa a Cuba) eppure ha 22 di handicap ed è quindi un ottimo giocatore di seconda categoria. Dal punto di vista umano poi è davvero una persona a modo, disponibile e molto simpatica. Non ha rifiutato a nessuno un autografo o una fotografia». Spesso scontroso sui campi di calcio e fuori, Maradona si dimostra dunque un «babà» sul green: e poi dicono che il golf non distende i nervi.