Maratona des Dlomites, in 10mila sui passi che hanno fatto grande il ciclismo

Domani l'edizione numero 25 della gran fondo ciclistica più amata del mondo: i 9454 partecipanti sono stati sorteggiati tra gli oltre 28mila candidati. Tra i partecipanti, che potranno scegliere tra percorsi da 55, 106 e 138 km, gli ex campioni Fondriest, Bettini e Cipollini, atleti, vip e amatori da 45 Paesi

La prima vittoria per un concorrente della Maratona dles Dolomites è partire. Solo 9454 ciclisti dei circa 28mila che hanno fatto domanda saranno domani, domenica 10 luglio, ai nastri di partenza, e a decidere è stato uno spietatissimo sorteggio. Strana cosa, doversi ritenere fortunati per il fatto di essere condannati a soffrire. Quale che sia il percorso prescelto dal concorrente, e quale quindi la dose di acido lattico, sbuffi e sacramenti autoinflittasi, il ciclo-più-o-meno-amatore sa di partecipare alla gran fondo ciclistica più spettacolare e amata del mondo intero, oggetto di un culto che cresce di anno in anno.
Siamo alla edizione numero venticinque, che prendera il via domani a La Villa, in Alta Badia, alle 6,30 (ma il raduno, per essere ancora più masochisti, è alle 5,30) . Tre, come detto, i possibili arrivi: il percorso breve, di 55 chilometri con un dislivello di 1780 metri, si ferma a Corvara e prevede quattro passi: Campolongo, Pordoi, Sella e Gardena. Il percordo intermedio, di 106 chilometri, con in dislivello di 3090 metri, arriva a Corvara dopo essere passato una seconda volta per il Campolongo e poi per i passi del Falzarego e Valparola. La maratona vera e propria, della lunghezza di 138 chilometri e un dislivello di 4190 metri, inserisce tra Campolongo e Falzarego-Valparola una divagazione per il passo Giau. La vetta per tutti i tre i percorsi e il Pordoi (2239 metri sul livello del mare).
Tra i partecipanti ex campioni come l'olimpionico Paolo Bettini, i campioni del mondo Maurizio Fondriest e Mario Cipollini, sportivi come il ginnasta Jury Chechi, il pilota automobilistico Alex Zanardi, gli sciatori Christof Innerhofer, Giuliano Razzonoli, Manfred e Manuela Mölgg, il calciatore Fabrizio Ravanelli, il canoista Antonio Rossi e vip come il presidente della Rai Paolo Garimberti, il dj Linus. Ma i veri protagonisti sono gli appassionati che sono giunti sulle Dolomiti da ogni regione italiana e da 45 Paesi del mondo. Per tutti non solo la gioia di scollinare per i passi che hanno fatto la storia del ciclismo, ma anche il piacere di essere aggiornati con un sms in tempo reale ad ogni passo sulla propria prestazione fino a quel momento. La maratona dles Dolomites sarà tutta in diretta tv su RaiTre dalla partenza ai primi arrivi a Corvara, grazie alle riprese della Rai con vedute aeree e commenti in studio, dove si alterneranno i diversi ospiti amici delle Dolomiti.