Maratona di New York l’«invasione» romana

Mario Cappelli

Il fascino della Maratona di New York resta immutato anzi, se possibile, è cresciuto. E anche la capitale si sta dimostrando particolarmente sensibile al detto «c’ero anch’io». I maratoneti del Forum Sport Center e del Villa Aurelia hanno infatti deciso di partecipare in gran numero alla più importante e famosa maratona del mondo. Con le 110 presenze sono, infatti, il gruppo più numeroso degli italiani che oggi prenderanno parte all’attesa corsa americana. Si calcola che al via saranno circa 1.000 i romani.
I «runners» del Forum Sport Center e del Villa Aurelia sono partiti da Fiumicino con entusiasmo e la voglia di ben figurare. Alla testa della spedizione c’era naturalmente il presidente del Forum Sport Center, Walter Casenghi, che da mesi stava preparando il viaggio in ogni suo dettaglio. «Siamo onorati - ha detto - di andare a rappresentare la città di Roma e l’Italia in un evento così importante. È una tappa di un lungo percorso che vede un sempre maggior coinvolgimento dei soci d’ogni età. Essere alla guida del gruppo italiano più numeroso mi riempie di felicità». A coordinare i maratoneti ci saranno i due allenatori: Ilario Scrocca e Giacomo Straffi. Al rientro in Italia, una grande festa celebrerà una partecipazione da record che è già una vittoria.