Maratona, nuovo percorso tutto cittadino Un piano per evitare ingorghi e proteste

L’8 ottobre non ci sarà blocco del traffico. L’assessore Terzi: «Eviteremo i disagi»

Marco Guidi

Migliaia di podisti in slalom fra le auto ferme nel traffico di Milano? Automobilisti imbufaliti in coda agli incroci? Sembra uno scenario inverosimile, ma la realtà del prossimo 8 ottobre potrebbe poi non discostare così tanto da questa immagine, la solita degli scorsi anni purtroppo. Il nuovo percorso della Milano City Marathon, infatti, tornerà a essere prettamente cittadino. Quarantadue chilometri e 195 metri senza sconfinamenti nei comuni dell’hinterland (Buccinasco, Assago, Rozzano), come invece era successo nell’edizione precedente. Partenza a corso Venezia, traguardo finale in piazza Duomo. Corso Buenos Aires, Arena civica, cimitero Monumentale, castello Sforzesco, naviglio Pavese sono solo alcuni dei punti chiave lungo i quali si snoda il nuovo tracciato, misurato al centimetro e approvato dal delegato francese dell’Associazione maratone internazionali su strada, Jean Marie Grall.
A garantire che non ci saranno eccessivi problemi alla viabilità e che gli atleti non dovranno dribblare motorini e affini lungo il percorso della maratona ci pensa l’assessore allo Sport, Giovanni Terzi: «Stiamo organizzando un sistema che non arrechi disturbi ai podisti e che non freni eccessivamente il transito delle auto. L’idea è quella di bloccare le vie solo per pochi minuti, durante il passaggio dei corridori, per poi riaprirle subito dopo». Terzi rivela inoltre nuovi progetti da accompagnare alla corsa. «Vogliamo trasformare la Milano City Marathon in un evento a 360 gradi, come accade per le corse podistiche di Roma, Berlino, Lisbona, New York, con tanto di concerti, sagre, negozi aperti a fare da contorno».
«Migliora il tuo tempo» è lo slogan lanciato dal Consorzio Milano Marathon, composto da Rcs sport e Rosa & Associati, per promuovere l’evento patrocinato dalla Gazzetta dello Sport. Le iscrizioni alla maratona sono già aperte. Agli appassionati del jogging conviene muoversi il più celermente possibile, senza aspettare l’autunno. Sino al 24 settembre, infatti, il prezzo per partecipare alla gara è fissato in 40 euro. Dal 25 settembre al 2 ottobre, invece, le quote si alzano sino ai 60 euro. Per le donne la somma da versare è minore, 25 euro. Ci si può iscrivere via Internet, sul sito www.milanocitymarathon.it, pagando con carta di credito. Gli organizzatori pensano che il rinnovato percorso, senza pavimentazioni sgradite agli atleti, sia destinato a rimanere invariato per molti anni a venire. Proteste degli automobilisti permettendo, si intende.