Maratona per regalare un pulmino ai disabili

Un convegno, 15 laboratori, 15 escursioni e 9 aperitivi con la scienza. L'inaugurazione del «Miglio blu» a punta Pedale. Cabaret e stand gastronomici in piazza, concerti di musica classica, jazz, blues, teatro, proiezioni naturalistiche, fontane danzanti e saggio di fitness. Art exhibition di collage, fotografie e sculture di Cabrini, Coppe, Crespi e Sandrini. Strade e piazze invase da postazioni dimostrative con veicoli elettrici, impianti fotovoltaici e altre soluzioni «ecocompatibili».
Genova cancella la Notte bianca. Santa Margherita la conferma. E all'inizio della stagione estiva aggiunge le tre «Green nights». Da venerdì 29 a domenica 1 luglio, la perla del Tigullio, insieme a Portofino, festeggerà in piazza le inedite Notti «bianche e verdi». Il contenitore di eventi e spettacoli, che ha pure ricevuto lo status di «Ecofesta», è stato presentato ieri in regione dal sindaco Roberto De Marchi, dagli assessori Augusto Sartori e Michele Corrado, insieme al direttore del Parco di Portofino Alberto Girani e a quello dell'Area marina protetta Giorgio Fanciulli.
«Il Parco continua ad operare a favore dell'ambiente - dice Girani - per la creazione di nuovi posti di lavoro, sostenendo anche le iniziative private soprattutto di giovani. Ho letto che vogliono cancellare l'Ente Parco di Portofino. È una boiata. Siamo tra i più antichi parchi d'Italia e tra quelli più conosciuti al mondo. Riusciamo ad attuare progetti e a ricevere finanziamenti soprattutto dai fondi UE».
«Chiudere l'Ente Parco di Portofino nel Tigullio - aggiunge Sartori - sarebbe un po' come chiudere il teatro della Scala a Milano. È anche vero che in generale molte spese di altri enti inutili o poco utili vanno eliminate o razionalizzate secondo le reali e oggettive esigenze. Per le Green nights, per esempio, siamo riusciti a spendere soltanto quindicimila euro circa e ci aspettiamo un grosso ritorno promozionale e commerciale. Tutto è stato pensato anche in questo non facile momento di crisi economica. Unendo gli sforzi, Santa Margherita, Portofino e gli enti del parco e della riserva marina, riusciranno a offrire eventi e spettacoli di alto livello».
«Speriamo in futuro di allargare la partnership agli altri comuni del territorio. Il Green night festival sarà un mix di mare, arte, scienza e aggregazione - spiega De Marchi -Santa Margherita rimane sempre al top nel mercato internazionale del turismo insieme ad altri competitor».
Si comincia venerdì 29 alle 18 con l'inaugurazione della manifestazione al Caffè Excelsior a Portofino. Alle 21, in Piazzetta, il concerto Jazz in motion. A Santa Margherita in largo Amendola, alle 21, proiezione di Oceans, selvaggia sinfonia. Sabato 30 alle 9 convegno «Saper comunicare la scienza, un aiuto concreto al territorio» con Alessandro Cecchi Paone. Alle 12 presentazione della nuova applicazione per i-phone dell'area marina protetta a villa San Giacomo. Alle 13 inaugurazione del Miglio blu a punta Pedale con i campioni della Pro Recco 1913 e Tessa Gelisio, conduttrice di Pianeta Blu. In località Olmi alle 18 concerto del Coro voci d'alpe, alle 19 apertura degli stand gastronomici con prodotti a «chilometri zero» in banchina Sant'Erasmo a cura dell'associazione Scoglio. Alle 19 e alle 20 Saggio di fitness e di danza latinoamericana all'anfiteatro Bindi. Al Teatrino di Portofino, alle 21 «Cemento e l'eroica vendetta del letame». A Santa Margherita, in zona Ghiaia, alle 21 spettacolo delle «Fontane danzanti». Domenica 1 luglio varo del Sea Peace al porto di Santa Margherita. L'Art exhibition sarà aperta al pubblico durante tutto il Green festival a Villa San Giacomo.