Maratona di Roma: già in 12mila

«Ormai questo evento è ai primissimi posti tra le maratone del mondo». Così il sindaco Veltroni, presentando in Campidoglio la XIII edizione della Maratona di Roma, in programma il 18 marzo. Già ieri infatti, con 12.500 iscritti, 6.000 dei quali provenienti dall'estero, e 72 nazioni rappresentate, è l’evento sportivo più partecipato d'Italia. «La cosa più bella è vedere una fiumana di persone correre per la città, in uno scenario gioioso e di festa; quello è sport - ha detto Veltroni -. Lo sport si fa competendo, è vero, ma non c’è nessuno sport per cui valga la pena usare una spranga o ritenere il colore di una maglietta migliore di un’altra. Questa giornata, e le tante manifestazioni sportive di Roma, devono dare un segnale, ai bambini, ai ragazzi, un messaggio di amore e fiducia». Una grande macchina organizzativa che partirà nei prossimi giorni e che vede coinvolti molti settori, per collaborazioni tecniche, logistiche e sanitarie con enti, associazioni ed aziende. Un evento che porterà a Roma un indotto economico di oltre 30 milioni di euro tra pasti consumati, soggiorni, biglietti dei mezzi pubblici, ingressi nei musei. Un momento di grande turismo «utile per Roma», ha detto la vicesindaco Mariapia Garavaglia, presente in aula Giulio Cesare. Un totale di 2.500 persone impiegate tra volontari, e lavoratori occasionali impiegati nella preparazione dell’evento: dai pacchi gara, alle consegna dei pettorali, dall’assistenza al villaggio alla preparazione e vigilanza del percorso, dal personale sanitario, autisti, addetti alla logistica e tecnici. Molti i progetti speciali legati alla manifestazione sportiva. Infatti, quest’anno, la Maratona di Roma, ha aderito alla proposta del Dipartimento per i diritti e le pari opportunità e dell’Unar (Ufficio nazionale antidiscriminazioni razziali), intitolando l’evento «Vinciamo ogni discriminazione», e che rientra nella «Settimana di azione contro il razzismo», in programma dal 18 al 25 marzo. Un altro progetto, legato alla maratona, è rivolto alle scuole, «Tutti a Roma» e coinvolge i ragazzi della scuola primaria di 13 Comuni del Lazio, che si affronteranno in una premaratona, portando a Roma più di 1.000 piccoli atleti.