Maratoneta romano stroncato da un infarto

Morte cardiaca improvvisa, ovvero la cessazione brusca e inaspettata dell’attività cardiaca, respiratoria e cerebrale: sarebbe questa, secondo il medico legale Francesco Lubinu che ieri ha eseguito l’autopsia, la causa della morte di Mauro Risi, l’impiegato romano di 45 anni, morto domenica mattina ad Alghero al termine della Sardinia Half Marathon, la mezza maratona di 21 chilometri, valida come quinto campionato italiano di mezza maratona, riservato ai gruppi sportivi dei Vigili del Fuoco.