Marchesi, Alma e lo stile italiano

Esiste uno stile italiano in cucina? Domanda solo all’apparenza facile perché presuppone che esista una cucina italiana, nei fatti e non solo a parole. Esistono le cucine locali e questo complica l’identificazione di un legame che unisca i cuochi dell’intero stivale. Gualtiero Marchesi cercherà una risposta domenica prossima ad Alma, la scuola di cucina di cui è rettore a Colorno (Parma), con una serie di convegni, dimostrazioni e cene che vedranno tanti dibattere e proporre a iniziare dai partecipanti alla sessione coordinata da Massimo Montanari e Marchesi, relatori Giovanni Ballarini, Paolo Caldana, Ermete Realacci, Massimiliano Alajmo, Marco Bistarelli, Massimo Bottura, Oscar Farinetti, Alfonso Iaccarino, Luigi Odello, Claudio Sadler, Gavino Sanna, Davide Scabin, Ciccio Sultano, Luciano Tona, Enzo Vizzari e Paolo Marchi. Concluderà Francesco Rutelli, ministro del Turismo (e chissà quando mai anche della gastronomia).