Un marchio di qualità per alberghi e rifugi

C'è l'albergo che fornisce un Ipod con la guida turistica, c'è l'hotel di montagna che propone the pomeridiano con pasticcini e c'è il barista che sulla schiuma del cappuccino sa disegnare il logo della catena alberghiera. Ma c'è anche, da quest'anno, il rifugio che consegna ai più freddolosi uno «scaldasonno» artigianale, fatto con un mattone scaldato nella stufa e, per i romantici, un telescopio per ammirare le stelle in alta quota. Sono gli 85 alberghi e i 10 rifugi di Torino e provincia che hanno ottenuto il marchio di qualità «Yes! Torino quality for travellers». Un riconoscimento voluto dalla Camera di Commercio di Torino, in collaborazione con AICQ Piemonte, per premiare chi offre massimi standard di qualità e accoglienza. Che non corrispondono necessariamente al lusso, perché «gentilezza, accoglienza, attenzione ai particolari, capacità di parlare del territorio, sono elementi che possono fare la differenza» afferma Alessandro Barberis, Presidente della Camera di Commercio. Da quest'anno si è aggiunta la categoria dei rifugi esaminati sulla base di 317 requisiti valutati da escursionisti in incognito e studiati in collaborazione con il CAI Piemonte e l'Associazione gestori rifugi piemontesi. Info: www.yestorinohotel.it