Marchionne, incidente d'auto in Svizzera

L'amministratore delegato della Fiat, alla guida di una Ferrari "Fiorano", ha tamponato un'auto nel canton Soletta. L'azienda: nessun ferito nello scontro e nessuna conseguenza per l'ad che poi ha partecipato agli impegni di lavoro in programma

Roma - L'amministratore delegato della Fiat Sergio Marchionne è stato coinvolto in un tamponamento in Svizzera. Lo si apprende da fonti Fiat che precisano che il manager non ha comunque riportato nessuna conseguenza dall'incidente. L'agenzia di stampa elvetica, Ats, scrive che, secondo informazioni stampa concordanti, Marchionne era alla guida di una Ferrari, che ha tamponato ieri nel primo pomeriggio una vettura nel canton Soletta, in Svizzera, si trovava Marchionne. Nonostante una brusca frenata, il conducente non è riuscito a evitare di sbattere contro la vettura che lo precedeva, che a sua volta aveva frenato fortemente a causa di code.

Nello schianto si sono azionati gli airbag e, poiché il conducente non vedeva più nulla, la Ferrari, modello 599 Gtb Fiorano, ha attraversato la corsia normale e quella di emergenza andando a terminare la sua corsa contro il guard rail. Nell'incidente non ci sarebbe stato nessun ferito. Marchionne - riferiscono fonti vicine alla Fiat - non ha avuto bisogno di assistenza medica e ha proseguito normalmente la sua giornata partecipando alle 16 ad un workshop organizzato da una Banca svizzera a Ruschlikon, nei pressi di Zurigo. Il manager, che era arrivato ieri mattina in Svizzera, dove risiede a Ginevra, domani sarà come previsto a Torino per motivi di lavoro.